Buon compleanno Robert J. Sawyer!

Robert J. Sawyer nel 2005
Robert J. Sawyer nel 2005

Robert James Sawyer (foto ©Carolyn Clink) è nato il 29 aprile 1960 a Ottawa, nell’Ontario, in Canada.

Robert J. Sawyer ha conseguito un Master of Arts alla Ryerson University di Toronto nel 1982, ma a quel punto aveva già cominciato la sua carriera di scrittore di fantascienza con la pubblicazione del racconto “If I’m Here, Imagine Where They Sent My Luggage” sulla rivista “The Village Voice: The Weekly Newspaper of New York” nel 1981. Quell’attività è diventata davvero importante a partire dagli anni ’90, quando ha cominciato a pubblicare romanzi, iniziando con “Apocalisse su Argo” (“Golden Fleece”) del 1990. Esso include alcuni elementi diventati tipici dell’autore, concentrandosi su alcune idee di fondo in quello che è anche un giallo fantascientifico.

Negli anni successivi, Robert J. Sawyer ha affrontato un tema presente più volte nelle sue opere, quello dell’incontro-scontro tra scienza e religione, nella trilogia Quintaglio Ascension, formata da: “Occhi nello spazio” (“Far-Seer”) del 1992, “Progetto Quintaglio” (“Fossil Hunter”) del 1993 e “La vendetta dei Quintaglio” (“Foreigner”) del 1994.

Molte storie di Robert J. Sawyer sono ambientate sulla Terra in un futuro vicino e per sottolineare quelle caratteristiche ci infila riferimenti alla cultura popolare. Tipicamente, al centro di quelle storie ci sono sviluppi scientifici e tecnologici e a volte hanno conseguenze per protagonisti che soffrono di qualche malattia.

La possibilità di viaggiare tra universi paralleli è al centro della trilogia dei Neanderthal, composta da “La genesi della specie” (“Hominids”) del 2002, vincitore del premio Hugo, “Fuga dal pianeta degli umani” (“Humans”) del 2003 e “Origine dell’ibrido” (“Hybrids”) del 2003.

Altre storie di Robert J. Sawyer sviluppano in vari modi temi legati alla coscienza, con la possibilità di copiarla. Argomenti legati alla natura della coscienza umana sono adattati a una coscienza che emerge in Internet nella trilogia WWW formata da: “WWW 1: Risveglio” (“WWW Wake”) del 2009, “WWW 2: In guardia” (“WWW: Watch”) del 2010 e “WWW 3: La mente” (“WWW: Wonder”) del 2011.

Negli anni, Robert J. Sawyer ha lavorato più volte con produzioni televisive come quella della serie “Charlie Jade” e della serie “FlashForward”, tratta dal suo romanzo “Avanti nel tempo” (“Flashforward”) del 1999. In altri casi ha scritto recensioni, critiche e articoli vari su produzioni televisive.

Grazie alla sua esperienza, Robert J. Sawyer ha potuto anche insegnare a scrivere fantascienza in varie università. I suoi romanzi non sono lunghi per gli standard odierni e sono scritti con un stile lineare ma offrono spunti di riflessione sui progressi tecnico-scientifici e su vari problemi etici e morali. Per questi motivi ha molti fan e nel corso degli anni ha vinto parecchi premi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *