Il Dineobellator notohesperus era un dinosauro piumato parente stretto dei Velociraptor

Dineobellator notohesperus skeleton
Un articolo pubblicato sulla rivista “Scientific Reports” descrive l’identificazione di un dinosauro piumato che visse circa 67 milioni di anni fa, nel periodo Cretaceo, nell’attuale New Mexico, negli USA. Steven E. Jasinski, Robert M. Sullivan e Peter Dodson l’hanno chiamato Dineobellator notohesperus dopo aver studiato le ossa disponibili, solo alcune ma sufficienti a stabilire che si trattava di un nuovo genere, seppure imparentato strettamente con i Velociraptor. Queste specie sono catalogate nella sottofamiglia Velociraptorinae e nella famiglia dei Dromeosauridi, un gruppo di dinosauri generalmente piccoli e leggeri, per cui i loro resti sono rari e ogni nuova scoperta aiuta a ricostruire la storia dei dinosauri non-aviari che potrebbero essere i parenti più stretti degli uccelli moderni.

I Dromeosauridi (Dromaeosauridae) ebbero origine forse nel periodo Giurassico medio e si diversificarono in varie specie fino alla loro estinzione alla fine del periodo Cretaceo, assieme a tutti i dinosauri non-aviari. Sono stati resi popolari dal film “Jurassic Park” e alcune specie sono state soprannominate raptor ma erano relativamente piccoli, con dimensioni paragonabili a quelle di un uomo.

Le poche ossa della specie successivamente chiamata Dineobellator notohesperus (Immagine in alto cortesia Jasinski et al) sono state scoperte a partire dal 2008, quando Robert M. Sullivan, Steven E. Jasinski e James Nikas trovarono le prime ossa nella formazione Ojo Alamo, un deposito di fossili del New Mexico in cui sono stati scoperti resti di molti animali, non solo dinosauri. Nel 2009 Sullivan e Jasinski trovarono altre ossa e nel gennaio 2011 la scoperta venne riportata assieme a quelle di altri fossili in un articolo pubblicato sul bollettino del “New Mexico Museum of Natural History and Science” assieme a Spencer G. Lucas. Altre ossa ancora sono state trovate da Jasinski nel 2015 e 2016. Finalmente, Sullivan e Jasinski hanno studiato le ossa disponibili assieme a Peter Dodson dando il nome alla nuova specie.

Lo studio dei fossili di Dineobellator notohesperus ha rivelato alcune caratteristiche tipiche dei Dromeosauridi e altre specifiche di questa specie come una coda flessibile. Una scoperta molto interessante è quella di tracce di piumaggio, un nuovo indizio che fosse comune tra le specie della sua famiglia tassonomica. Infatti, nel corso degli anni sono state trovate tracce di piumaggio in altre specie di Dromeosauridi, anche in alcune incapaci di volare. In varie specie di uccelli rapaci moderni, i colori del piumaggio sono utili a scopo mimetico e/o come richiamo sessuale perciò è possibile che ciò fosse vero anche per alcuni dei loro lontani cugini raptor.

Il piumaggio nei dinosauri in generale è un argomento di discussione caldo negli ultimi anni e ogni nuova scoperta può aggiungere nuove informazioni utili a capire meglio quanto fosse realmente comune. Nel caso del Dineobellator notohesperus, stiamo parlando di un gruppo già conosciuto per il piumaggio e la sua scoperta è utile anche per capire come cacciavano.

Concetto artistico di Dineobellator notohesperus (Immagine cortesia Sergey Krasovskiy)
Concetto artistico di Dineobellator notohesperus (Immagine cortesia Sergey Krasovskiy)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *