May 8, 2017

Il signore della svastica di Norman Spinrad

Il romanzo “Il signore della svastica” (“The Iron Dream”) di Norman Spinrad è stato pubblicato per la prima volta nel 1972. Ha vinto il Prix Tour-Apollo Award. In Italia è stato pubblicato da Longanesi nel n. 148 de “La Ginestra” e da Editori Associati nel n. 200 di “TEADue” nella traduzione di Lella Costa, da Fanucci nel n. 17 di “Collezione Immaginario Solaria” nella traduzione di Maurizio Nati e da Mondadori nel n. 172 di “Urania Collezione” nella traduzione di Annarita Guarnieri.

Adolf Hitler è emigrato negli USA dopo la fine della I Guerra Mondiale e lì ha cominciato a lavorare come illustratore di riviste di fantascienza. Dopo qualche anno si è messo a fare lo scrittore e il suo romanzo “Il signore della svastica” del 1953 ha vinto il premio Hugo, un riconoscimento arrivato postumo dato che Hitler è morto poco dopo la pubblicazione.

Il romanzo “Il signore della svastica” è ambientato in un futuro post-atomico in cui il mondo è per la maggior parte radioattivo. I sopravvissuti hanno ricostruito almeno in parte la civiltà umana ma i loro discendenti sono soprattutto da mutanti. Feric Jaggar è un Uomo Puro nato nella Repubblica di Heldon ma la sua famiglia è stata esiliata. Da adulto torna nella sua patria ma si rende conto che i Dominatori sono al potere perciò comincia un’attività politica per rendere Heldon di nuovo grande liberandosi dai mutanti.