Giardini di funghi di Ekaterina Sedia

Larisa Komarova trova l'amore di Ekaterina Sedia
Larisa Komarova trova l’amore di Ekaterina Sedia

Il racconto “Giardini di funghi” (“Fungal Gardens”) di Ekaterina Sedia è stato pubblicato per la prima volta nel 2009. In Italia è stato pubblicato da Mincione Edizioni in e-book nella collana “Future Fiction” nella traduzione di Gabriele Melogli.

David viene chiamato dal suo compagno Johnny per aiutarlo nell’indagine sulla morte di un uomo nella cui testa sono stati trovati dei funghi. L’analisi si rivela più complessa del previsto e potenzialmente pericolosa. La possibile connessione con la presenza di formiche sulla scena di una morte simile getta una luce sinistra sul caso.

Nei racconti di Ekaterina Sedia che ho letto l’autrice tende a scrivere storie incentrate sui personaggi, a volte ispirandosi alla tradizione letteraria descritta con l’espressione “anima russa” con elementi filosofici e religiosi. ?”Giardini di funghi” è un po’ diverso perché è un racconto di fantascienza che contiene ampi riferimenti scientifici ai funghi. Io l’ho letto una seconda volta cercando alcuni termini tecnici su Wikipedia per capire meglio l’argomento.

Questo racconto mi ricorda “X-files” ma la coppia che indaga su una delle strane morti connesse alla presenza di funghi è composta dal poliziotto Johnny e dal suo compagno David, un professore di biologia esperto di funghi. C’è una forte componente scientifica ma Ekaterina Sedia riesce comunque a mantenere l’importanza dei personaggi.

In ?”Giardini di funghi” la storia dei protagonisti è focalizzata sul loro rapporto complicato. Con pochi dettagli messi qua e là nel racconto in modo da non interferire con la trama, il lettore può capire il loro diverso modo di vivere la loro omosessualità e altri problemi.

Inizialmente, questo racconto sembra più che altro un giallo un po’ particolare per la presenza di strani funghi nella testa delle possibili vittime di delitti. La presenza di formiche mi ha ricordato varie ricerche scientifiche di cui ho letto nel tempo riguardanti parassiti di insetti ma alla fine David scopre che le cose stanno diversamente.

Secondo me, in ?”Giardini di funghi” Ekaterina Sedia riesce a mettere abilmente assieme in poche pagine una storia che dà una certa profondità sia alla trama che ai protagonisti. Lo potete trovare all’interno dell’antologia “Larisa Komarova trova l’amore”, disponibile in formato Kindle su Amazon Italia e Amazon UK e in formato ePub su IBS.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *