Rod Serling nacque 90 anni fa

Rod Serling nel 1959
Rod Serling nel 1959

Rodman Edward Serling nacque il 25 dicembre 1924 a Syracuse, New York, negli USA.

Fin dalla sua infanzia, a Rod Serling piaceva esibirsi e a scrivere racconti. Gli USA entrarono nella II Guerra Mondiale e dopo aver preso il diploma di scuola superiore il giovane Rod decise di arruolarsi. Servì come paracadutista e venne seriamente ferito. Per il coraggio dimostrato gli vennero assegnate la Purple Heart e la Bronze Star Medal.

Dopo la fine della guerra, Rod Serling andò a studiare all’Antioch College di Yellow Springs, nell’Ohio, dove si laureò in letteratura. Lì lavorò nella stazione radio universitaria, dove scrisse, diresse e interpretò varie trasmissioni. Sempre all’università incontrò Carolyn Louise Kramer, con cui si sposò il 31 luglio 1948. I due ebbero due figlie, Jodi ed Anne.

Per qualche tempo, Rod Serling scrisse sceneggiature radiofoniche ma era scontento del livello della radio e cominciò a lavorare per la televisione, che allora era ancora in fase sperimentale. La svolta arrivò nel 1955, quando la serie antologica “Kraft Television Theater” trasmise l’episodio “Pattern” da lui scritto, che fu un grande successo anche a livello di critica.

L’anno successivo arrivò un altro successo con l’episodio “Requiem for a Heavyweight” della serie “Playhouse 90”, ambientato nel mondo della boxe che lui conosceva bene per aver praticato quello sport. Quella storia venne adattata in altre produzioni, compreso il film “Una faccia piena di pugni” con Anthony Quinn e Mickey Rooney, diventato un classico di quel genere.

Rod Serling era spesso frustrato perché le sue sceneggiature venivano modificate e a volte censurate a seconda delle esigenze degli sponsor delle serie per cui erano scritte. Per questo motivo, decise di creare una sua serie e nel 1959 debuttò sulla CBS “Ai confini della realtà” (“The Twilight Zone”), in cui potè mantenere il controllo creativo. Serling scrisse la sceneggiatura della maggior parte degli episodi e altri vennero scritti da autori di alto livello come Richard Matheson. Serling scrisse anche adattamenti letterari di varie sceneggiature.

“Ai confini della realtà” mischiava fantascienza, fantasy, horror e altri elementi difficilmente etichettabili ed era fortemente caratterizzata da episodi con una morale e un finale a sorpresa. Venne acclamata dalla critica e col tempo è diventata una leggenda nella storia della televisione ma l’audience era solo decente e rischiò più volte la cancellazione, che arrivò alla fine della quinta stagione.

Rod Serling aveva spesso tenuto conferenze nei campus di varie università e quando “Ai confini della realtà” era ancora in onda decise di provare a fare l’insegnante di scrittura e dramma all’Antioch College. Successivamente, fece altre esperienze come insegnante, in particolare all’Ithaca College.

Negli anni successivi, Rod Serling scrisse sceneggiature per varie altre serie televisive e fu anche co-autore dell’originale film “Il pianeta delle scimmie” (“Planet of the Apes”) del 1968. All’inizio degli anni ’70 cominciò a collaborare soprattutto con la produzione della serie “Mistero in galleria” (“Night Gallery”), focalizzata soprattutto su storie horror. Preferì lasciare ad altri il ruolo di produttore della serie ma se ne pentì perché col passare del tempo ebbe sempre più disaccordi con la produzione e sempre più delle sue sceneggiature vennero respinte.

Negli anni ’70, Rod Serling riprese a lavorare per produzioni radiofoniche, in particolare la serie antologica “The Zero Hour”, conosciuta anche come “Hollywood Radio Theater”, che andò in onda per due stagioni.

Nel 1975, Rod Serling ebbe il primo attacco cardiaco il 3 maggio. Due settimane dopo, ne ebbe un altro che lo costrinse a sottoporsi a un’operazione a cuore aperto anche se allora era rischiosa. Durante l’operazione, Serling ebbe un altro attacco cardiaco e morì il 28 giugno 1975.

Rod Serling viene ricordato soprattutto per “Ai confini della realtà”. La serie ebbe due nuove versioni, una tra il 1985 e il 1989 e un’altra durata una sola stagione nel 2002-2003, e un film del 1983. Tuttavia, Serling ebbe un ruolo importante nel successo della televisione in generale essendo stato uno dei primi autori a scrivere sceneggiature per essa a partire dall’inizio degli anni ’50.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *