July 7, 2014

Viaggio allucinante di Isaac Asimov

Il romanzo “Viaggio allucinante” (“Fantastic Voyage”) di Isaac Asimov è stato pubblicato per la prima volta nel 1966. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 9 de “I Rapidi”, nel n. 765 degli “Oscar”, nel n. 89 dei “Classici Urania”, nel n. 13 de “I Grandi Bestseller”, nel n. 1072 di “Urania”, nel n. 358 di “Oscar Bestsellers” e nella collana “Oscar Mondadori – I Grandi Della Fantascienza” nella traduzione di Vincenzo Mantovani.

Jan Benes è uno scienziato che ha scoperto un modo per miniaturizzare la materia per un tempo indefinito. Grazie all’agente Charles Grant, Benes riesce a fuggire all’ovest ma al suo arrivo viene ferito in un attentato compiuto da parte di agenti sovietici pronti a morire pur di impedire che gli USA scoprano come perfezionare la tecnologia della miniaturizzazione.

Un rapido esame medico mostra che un embolo al cervello sta per provocare la morte di Jan Benes. L’unica speranza per salvarlo è miniaturizzare un sottomarino e inserirlo nel sistema circolatorio dello scienziato in modo che possa viaggiare fino all’embolo e distruggerlo con un laser. Il problema è che la tecnologia di miniaturizzazione disponibile agli USA permette di mantenere quello stato solo per un’ora e nel gruppo inviato nella missione ci potrebbe essere una spia.