Il biologo Craig Venter lancia Human Longevity per fare dei 100 anni i nuovi 60

Craig Venter nel 2007 (Foto Public Library of Science)
Craig Venter nel 2007 (Foto Public Library of Science)

Il biologo Craig Venter ha annunciato l’apertura di Human Longevity, Inc., un’azienda che ha lo scopo l’estensione della vita umana. I mezzi per ottenere questo risultato sono le biotecnologie, tramite sviluppi nel campo della genomica e delle terapie basate sulle cellule staminali. Venter ha dichiarato di voler rendere i 100 anni i nuovi 60.

Craig Venter non è una persona da prendere alla leggera quando parla di ricerche nel campo delle biotecnologie. Nato il 14 ottobre 1946, decise di studiare medicina dopo aver servito come infermiere in un ospedale militare in Vietnam. Oltre a essere un biologo è anche un imprenditore e negli anni ha conseguito risultati straordinari che però lo hanno anche reso controverso per il suo approccio commerciale alla genomica.

Negli anni ’90, Craig Venter fondò Celera Genomics, un’azienda che riuscì a completare il sequenziamento del DNA umano allo stesso tempo del Progetto genoma umano. L’azienda aveva lo scopo di realizzare una banca genetica a pagamento ma a causa degli scarsi ricavi Venter ne venne estromesso.

Tra il 2003 e il 2004, Craig Venter ha partecipato al Global Ocean Sampling Expedition (GOS), un progetto di esplorazione genetica dell’oceano per stabilire la diversità genetica nella comunità dei microbi marini. Nel 2005, Venter ha contribuito a fondare Syntetic Genomics, un’azienda che ha lo scopo di creare microorganismi modificati per produrre biocarburanti e altre sostanze biochimiche. Nel 2010, un gruppo di scienziati guidati da Venter ha annunciato la creazione di vita sintetica introducendo il DNA di un batterio artificialmente modificato in una cellula diversa.

Insomma, Craig Venter ha sempre compiuto ricerche estremamente avanzate perciò va preso sul serio nelle sue nuove ricerche sulla longevità, anche perché Human Longevity ha altri fondatori prestigiosi. C’è infatti Robert Hariri, un pioniere nelle ricerche sulle cellule staminali. C’è anche Peter Diamandis, conosciuto soprattutto come fondatore della X Prize Foundation, un’organizzazione no-profit che ha lo scopo di incentivare innovazioni tecnologiche radicali.

Il piano spiegato da Craig Venter consiste nell’effettuare un sequenziamento di massa per uno studio genetico senza precedenti. I risultati dovrebbero permettere di passare da una medicina che cura le malattie ad una che le previene usando le biotecnologie. Da questo punto di vista, le indicazioni sono più precise rispetto a quelle fornite dal progetto Calico di Google, annunciato l’anno scorso.

Alla fine, almeno per ora, lo scopo di Human Longevity è soprattutto migliorare la qualità della vita negli anziani. Nella nostra società l’allungamento della vita sta creando vari problemi nella cura delle persone che, quando raggiungo un’età avanzata, soffrono di varie malattie spesso gravi. Craig Venter vuole che queste persone raggiungano i 100 anni perché sono in buona salute e quindi autosufficienti.

[ad name=”eBayBiologia300″]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *