Buon compleanno Tom Baker!

Doctor Who - The Talons of Weng-Chiang
Doctor Who – The Talons of Weng-Chiang

Thomas Stewart Baker è nato il 20 gennaio 1934 a Liverpool, in Inghilterra.

Influenzato dalla madre, devota cattolica, a 15 anni Tom Baker lasciò la scuola per diventare un monaco cattolico. Dopo 6 anni però abbandonò la vita monastica dopo aver perso la fede. Durante il servizio militare cominciò a interessarsi alla recitazione.

Tornato alla vita civile, Tom Baker cominciò a frequentare il Rose Bruford College of Speech and Drama. Per parecchi anni, recitò in teatro e inizialmente quello di attore era un hobby che poi diventò una professione vera e propria. Nel corso del tempo, cominciò a ottenere anche qualche ruolo in produzioni televisive e cinematografiche.

Nel 1961, Tom Baker si sposò per la prima volta, con Anna Wheatcroft, con cui ebbe i figli Daniel e Piers. Il matrimonio durò fino al 1966.

Alla fine degli anni ’60, Tom Baker entrò nella National Theatre Company, all’epoca diretta da Laurence Olivier. Fu il grande attore a raccomandarlo per il ruolo di Rasputin nel film del 1971 “Nicola e Alessandra” (“Nicholas and Alexandra”), per il quale ricevette la nomination ai Golden Globe come Miglior Attore Non Protagonista e come Miglior Nuovo Attore.

Per un po’, Tom Baker trovò vari altri ruoli al cinema e in TV. Nel 1972, nell’episodio “The Millionairess” della serie “BBC Play of the Month” aveva indossato un fez, mostrando quant’era “cool” quasi quarant’anni prima di Matt Smith. 😉

Nel 1974, tuttavia, le cose andavano male per Tom Baker, che fu costretto a lavorare come muratore perché non riusciva a trovare più lavoro come attore. Quando aveva quasi rinunciato, ottenne invece il ruolo che cambiò la sua vita divenendo il Quarto Dottore nella celeberrima serie “Doctor Who”.

Il successo di Tom Baker nei panni del Dottore fu tale che ancor oggi lotta sempre per il primo posto in tutti i sondaggi riguardanti la popolarità dei vari Dottori. Nel corso del suo lavoro nella serie, lavorò anche con Lalla Ward, con cui si sposò nel 1980, ma il loro matrimonio finì dopo solo un anno mezzo circa.

All’inizio della produzione di ogni nuova stagione di “Doctor Who”, Tom Baker offriva le sue dimissioni e generalmente venivano respinte. Nel 1981 però l’allora produttore della serie John Nathan-Turner decise che era ora di cambiare e le accettò. Per Baker fu difficile distaccarsi da un personaggio con cui era ormai identificato e nel 1983 non volle apparire nell’avventura speciale “The Five Doctors”.

Negli anni successivi, Tom Baker partecipò a varie produzioni televisive interpretando ad esempio Sherlock Holmes in uno sceneggiato tratto dal romanzo “Il mastino dei Baskerville” ma lavorò molto in teatro, alla radio e per alcuni quiz televisivi. Nel corso degli anni, divenne famoso anche come il narratore della serie “Little Britain”, prima alla radio e successivamente alla televisione. Occasionalmente, ha prestato la sua voce anche a qualche videogioco.

Nel 1986, Tom Baker si è sposato con Sue Jerrard e il loro matrimonio continua tuttora.

Con il tempo, Tom Baker è diventato talmente famoso per i suoi ruoli radiofonici o in cui comunque recita solo con la sua voce che in un’indagine condotta nel 2005 essa è risultata la più riconoscibile tra gli adulti britannici dopo quelle della Regina, dell’allora Primo Ministro tony Blair e dell’ex Primo Ministro Margaret Thatcher.

Dopo parecchi anni di distacco, Tom Baker è tornato a interpretare il Dottore nello speciale del 1993 “Dimensions in Time” e nel videogioco “Destiny of the Doctors”. Negli ultimi anni, ha anche letto alcuni vecchi romanzi di “Doctor Who” per la produzione di nuove versioni come audiolibri.

Per molto tempo, Tom Baker aveva rifiutato di partecipare a qualsiasi avventura audio di “Doctor Who” ma nel 2009 ha partecipato alla mini-serie audio “Hornets’ Nest” 2011 è arrivato il grande annuncio del suo esordio nelle avventure audio prodotte dalla Big Finish. Ha quindi lavorato di nuovo assieme a Louise Jameson e Mary Tamm, che hanno ripreso i ruoli delle compagne del Dottore. La Big Finish aveva anche annunciato una serie di storie con il Quarto Dottore e Sarah Jane Smith, purtroppo la morte dell’attrice Elisabeth Sladen impedì la realizzazione di quel progetto.

Nell’episodio speciale per il Cinquantesimo Anniversario di “Doctor Who”, “The Day of the Doctor“, Tom Baker ha interpretato un misterioso curatore della Galleria Nazionale facendo comunque intendere la sua identità. È stata una parte piccola in termini di tempo ma significativa, un omaggio ad un attore unico che ha dato moltissimo alla saga.


43 Comments












































Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *