Buon compleanno Kim Stanley Robinson!

Kim Stanley Robinson alla Worldcon 2005
Kim Stanley Robinson alla Worldcon 2005

Kim Stanley Robinson (foto ©Szymon Sokól) è nato il 23 marzo 1952 a Waukegan, nell’Illinois.

Kim Stanley Robinson ha conseguito un B.A. in letteratura all’università della California a San Diego nel 1974, un Master of Arts in inglese all’università di Boston nel 1975 e un Ph.D. in inglese all’università della California a San Diego nel 1982 con una tesi intitolata “The Novels of Philip K. Dick”, pubblicata nel 1984.

Kim Stanley Robinson aveva cominciato a pubblicare racconti già negli anni ’70, nel 1984 pubblica i suoi primi romanzi. “La costa dei barbari” (“The Wild Shore”) è anche il primo della cosiddetta Trilogia delle Tre Californie, anche conosciuta come trilogia di Orange County. Si tratta di tre romanzi che mostrano visioni diverse del futuro della California. Gli altri due sono “Costa delle palme” (“The Gold Coast”) nel 1988 e “Pacific Edge” nel 1990.

Nel 1992 Kim Stanley Robinson pubblica “Il rosso di Marte” (“Red Mars”), che vinse il Premio Nebula e il BSFA Award. È il primo romanzo della trilogia di Marte, la sua opera più famosa. Gli altri due, inediti in Italia, sono “Green Mars” nel 1993 e “Blue Mars” nel 1996, entrambi vincitori del premio Hugo e del premio Locus. Le vicende di questa trilogia iniziano nel 2026 con l’arrivo su Marte dei primi coloni e segue i successivi due secoli di storia del terraforming del pianeta e della sua colonizzazione, con un occhio alla storia del resto del sistema solare.

La trilogia di Marte è estremamente complessa perché affronta temi scientifici e tecnologici ma anche ecologici e sociali. Ci sono corporazioni trans-nazionali che di fatto sostituiscono i governi nazionali, c’è l’ingegneria genetica, il terraforming non solo di Marte ma anche di altri pianeti e satelliti fino all’espansione dell’umanità al di là del sistema solare.

Kim Stanley Robinson ha scritto altri racconti legati alla trilogia di Marte raccolti nell’antologia “The Martians” incluso uno intitolato “Green Mars” (in Italia pubblicato come “Marte Verde” o “Verde Marte”) come il romanzo. Alcuni racconti narrano storie alternative a quelle dei romanzi.

Kim Stanley Robinson ha ripreso alcuni dei temi tecno-scientifici, ecologici e sociali nel romanzo “Antarctica” del 1997.

Nel 2002, Kim Stanley Robinson ha pubblicato “Gli anni del riso e del sale”, un romanzo di storia alternativa ambientato in un mondo in cui la peste nera ha ucciso circa il 99% della popolazione europea. Questo romanzo ha vinto il premio Locus.

Negli ultimi anni, Kim Stanley Robinson ha scritto un’altra trilogia, quella della Scienza nella Capitale, che esplora le conseguenze del riscaldamento globale. I romanzi che la compongono sono: “Forty Signs of Rain” del 2004, “Fifty Degrees Below” del 2005, e “Sixty Days and Counting” del 2007.

I suoi romanzi più recenti sono “Galileo’s Dream” del 2009, una storia che vede Galileo Galilei coinvolto in una vicenda fantascientifica, e “2312”, una visione dell’umanità che fra tre secoli avrà occupato l’intero sistema solare, che verrà pubblicato nel maggio 2012.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *