Racconto

Buddhagram, I pesci di Lijiang e L'eterno addio di di Chen Qiufan

Il racconto “Buddhagram” di Chen Qiufan è stato pubblicato per la prima volta nel 2011. In Italia è stato pubblicato da Mincione Edizioni in e-book nella collana “Future Fiction” nella traduzione di Alessandra Cristallini.

Zhou Chongbo ha un’idea per lanciare Buddhagram: cercare un monaco famoso e rispettato che consacri l’app – “che vi porti l’illuminazione” – così che ogni immagine che scatterà diventerà un amuleto per allontanare il male. Quest’idea di un’economia di condivisione delle benedizioni finisce però per avere conseguenze impreviste.

Il racconto “Virtualmente tua” di Nina Munteanu è stato pubblicato per la prima volta nel 2016. In Italia è stato pubblicato da Mincione Edizioni in e-book nella collana “Future Fiction” nella traduzione di Fiorella Moscatello.

Vincent è un Responsabile Aziendale e dovrebbe fare il suo lavoro in maniera anonima controllando il personale a lui assegnato da remoto, utilizzando un V-set. Ciò gli permette di provare l’esperienza che stanno facendo vettori come Jake, che ha un impianto apposito. Per Vincent il lavoro di controllo finisce per diventare un rapporto d’amore virtuale con Katherine, la ragazza di Jake.

La natura dell'acqua, Virtualmente tua e La storia dell'acqua di Nina Munteanu

Il racconto “La natura dell’acqua” di Nina Munteanu è stato pubblicato per la prima volta nel 2016. In Italia è stato pubblicato da Mincione Edizioni in e-book nella collana “Future Fiction” nella traduzione di Fiorella Moscatello.

Hilda è andata al distributore pubblico di acqua ma quando finalmente arriva il suo turno, dopo un’ora di attesa, la sua Water Card viene respinta. A Hilda non resta che qualche triste ricordo del passato e soprattutto i racconti di sua madre, che le ha spiegato come veniva gestita l’acqua prima dei cambiamenti climatici e prima che diventasse una proprietà di Canada Corp.

“La natura dell’acqua” è un racconto del tipo che si spera sia fantascienza ma si teme che non lo sia. Chi pensa che la visione del futuro di Nina Munteanu sia esagerata può leggere il suo saggio “La storia dell’acqua”, che contiene una serie di spunti che hanno ispirato il racconto.

Il racconto “Breve Enciclopedia dei Mari Lunari” (“A Short Encyclopedia of Lunar Seas”) di Ekaterina Sedia è stato pubblicato per la prima volta nel 2012. In Italia è stato pubblicato da Mincione Edizioni in e-book nella collana “Future Fiction” nella traduzione di Gabriele Melogli.

Questa guida ai mari lunari permette di apprezzare i suoi abitanti e le connessioni con la Russia. I mari lunari sono pieni di vita e di magia, segnati dalle storie di chi vive e lavora in uno di essi ma anche di quelle di coloro che vanno a visitarli per i motivi più diversi.

Il racconto “Larisa Komarova trova l’amore” (“Citizen Komarova Finds Love”) di Ekaterina Sedia è stato pubblicato per la prima volta nel 2009. In Italia è stato pubblicato da Mincione Edizioni in e-book nella collana “Future Fiction” nella traduzione di Gabriele Melogli.

La Contessa Komarova, unica sopravvissuta della sua famiglia, ha perso tutto ciò che possedeva durante la rivoluzione, quando la cavalleria rossa se ne è impossessata. Ormai solo Larisa Komarova, sopravvive facendo la commessa in un negozio dell’usato nei sobborghi del piccolo paese di N. vivendo in una stanza sopra il negozio. Uno strano cliente è l’unica distrazione dalla noia e dai ricordi del passato.