Gialli

William Fitzgerald Jenkins, questo era il suo vero nome, nacque il 16 giugno 1896 a Norfolk, in Virginia, negli USA. Firmò vari gialli e western con lo pseudonimo Will F. Jenkins e perfino due romanzi rosa con lo pseudonimo Louisa Carter Lee usando occasionalmente altri nomi d’arte. Tuttavia, pian piano si specializzò in racconti fantasy, horror e in particolare di fantascienza, che firmava generalmente Murray Leinster. Murray Leinster morì l’8 giugno 1975. È stato uno dei più importanti pionieri della fantascienza dato che cominciò a scrivere racconti di questo genere prima ancora che il nome venisse inventato. Fu tra i pochi a riuscire a continuare ad avere successo quando la fantascienza superò la fase delle riviste pulp e ha avuto un’importante influenza su tanti scrittori delle generazioni successive.

Leigh Brackett nel 1941

Leigh Douglass Brackett nacque il 7 dicembre 1915 a Los Angeles, in California. È stata un’apprezzata scrittrice e sceneggiatrice per televisione e cinema. Tra le sue storie di fantascienza sono conosciute soprattutto quelle ambientate su Marte e quelle con Eric John Stark come protagonista. Ha lavorato alla sceneggiatura di film come “Il grande sonno”, “Un dollaro d’onore”, “Hatari!”, “Il lungo addio” e “L’Impero colpisce ancora”. Leigh Brackett morì di cancro il 18 marzo 1978.

Michael Lawson Bishop è nato il 12 novembre 1945 a Lincoln, nel Nebraska, negli USA. Suo padre era un militare perciò crescendo trascorse molto tempo in varie nazioni in cui prestava servizio. Ha cominciato a scrivere fantascienza negli anni ’70 per poi espandere la sua attività anche ad altri generi letterari. Il suo romanzo più famoso è “Il tempo è il solo nemico”, vincitore del premio Nebula.

Hodoeporicon di Andrea Micalone

Il romanzo “Hodoeporicon” di Andrea Micalone è stato pubblicato per la prima volta nel 2015 in e-book. È stato finalista all’edizione 2012-2013 del Premio Urania.

Nel 2026 esiste una Cronoforza Speciale, un gruppo di agenti scelti della polizia chiamati cronoagenti dotati segretamente di una Macchina del Viaggio, un congegno portatile che permette loro di viaggiare nel tempo. Ciò li aiuta nelle loro indagini anche se non possono impedire che un crimine venga commesso perché il passato non può essere cambiato.

Tom Duval, ma non è il suo vero nome, è un cronoagente che opera a Barcellona. Quando viene chiamato sulla scena del delitto di un anziano di origine italiana di noem Antonio Palmenti capisce subito che c’è qualcosa di molto strano perché, cercando indizi, trova la propria fede nuziale. Qualcuno vuole incastrarlo e l’unico modo per scoprire cosa ci sia dietro è tornare indietro nel tempo.

È giunta la notizia della morte dell’attore Christopher Lee. Secondo fonti vicine alla famiglia, il decesso è avvenuta la mattina di domenica scorsa al Chelsea and Westminster Hospital di Londra. L’attore vi era ricoverato da circa tre settimane per problemi respiratori e cardiaci.