Fantascienza

Patricia Tallman nel 2012

Patricia J. Tallman è nata il 4 settembre 1957 a Pontiac, nell’Illinois, negli USA. Ha lavorato come attrice in molte produzioni teatrali, cinematografiche e televisive ma in molti casi anche come stuntwoman.

Il ruolo televisivo più celebre di Patricia Tallman è quello di Lyta Alexander, interpretato per la prima volta in “Babylon 5 – La riunione” (“Babylon 5: The Gathering”) del 1993, il film TV che iniziò la serie “Babylon 5”. L’attrice ha ripreso il suo ruolo in alcuni episodi della seconda e terza stagione della serie per poi essere nel cast regolare nella quarta e quinta stagione e nel film TV “Babylon 5 – Terzo spazio” (“Babylon 5: Thirdspace”) del 1998.

The Causal Angel di Hannu Rajaniemi

Il romanzo “The Causal Angel” di Hannu Rajaniemi è stato pubblicato per la prima volta nel 2014. È il seguito di “The Fractal Prince”. È inedito in Italia.

Jean le Flambeur e Mieli vengono separati in seguito all’attacco subito. La conseguenza è che ognuno dei due deve affrontare una serie di pericolo per conto proprio e ciò in un momento in cui varie forze si stanno preparando a una guerra come non se ne era mai vista una nel sistema solare.

Per Mieli i pericoli derivano da ciò che è presente nella sua testa, informazioni che potrebbero essere preziose nella guerra in preparazione e che qualcuno vorrebbe estrare a ogni costo. Jean le Flambeur vuole salvare Mieli ma deve allo stesso tempo affrontare altre complicazioni.

Doctor Who - Time and the Rani

“Time and the Rani” è la prima avventura della ventiquattresima stagione della serie classica di “Doctor Who” trasmessa nel 1987. Segue “The Ultimate Foe” ed è composta da quattro parti, scritta da Pip e Jane Baker e diretta da Andrew Morgan.

Il Tardis è sotto attacco da parte della Rani (Kate O’Mara) e precipita sul pianeta Lakertya. Subito dopo essersi rigenerato, il Settimo Dottore (Sylvester McCoy) viene portato nel laboratorio della Rani, che fa finta di essere Melanie Bush (Bonnie Langford) per approfittare della sua confusione post-rigenerazione. Lo stato di amnesia del Dottore viene aumentato da droghe e non si rende conto che la sua nemica lo sta convincendo ad aiutarla in uno dei suoi piani criminali.

Quando Mel si risveglia nel Tardis e non trova il Dottore, va alla sua ricerca ma deve affrontare una serie di pericoli. L’area è piena di trappole piazzate dalla Rani e ci sono i Tetrap, mostri che servono la Time Lady rinnegata. Mel scopre che gli abitanti di Lakertya sono asserviti alla Rani ma alcuni stanno cercando di organizzare la resistenza per riprendere il controllo sul loro pianeta.

È arrivata la notizia del decesso dello scrittore britannico Brian Aldiss, avvenuta sabato scorso, 19 agosto 2017. La sua famiglia non ha comunicato le cause del decesso ma aveva appena festeggiato il suo 92° compleanno.

È impossibile misurare l’impatto che la lunghissima carriera di Brian Aldiss ha avuto anche solo nel campo della fantascienza sui lettori ma anche su scrittori che l’hanno preso come fonte di ispirazione e che hanno avuto racconti inclusi nelle antologie che ha curato. Vari colleghi l’hanno descritto come un uomo con un’intensa passione per letteratura e poesia che ha trascorso tutta la sua vita a leggere e scrivere.

Il piccolo popolo di H. Beam Piper

Il romanzo “Il piccolo popolo” (“Little Fuzzy”) di H. Beam Piper è stato pubblicato per la prima nel 1962. È il primo libro della serie Fuzzy. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 298 di “Urania” e nel n. 19 di “Oscar Ragazzi” nella traduzione di Bianca Russo. La versione originale è liberamente scaricabile dal sito del Progetto Gutenberg.

Jack Holloway è un cercatore di pietre-luce sul pianeta Zaratustra per conto della Società Zaratustra. Nel corso del suo lavoro si imbatte in piccole creature che chiama Tuttopelo e si rende presto conto che mostrano segni di intelligenza, un evento che può cambiare notevolmente lo status del pianeta.

La Società Zaratustra ha una concessione sul pianeta basata sul fatto che non sia abitato da creature ragionevoli, se il livello di intelligenza dei Tuttopelo venisse accertato perderebbe parte del controllo sulle risorse planetarie. La decisione diventa oggetto di un’aspra battaglia legale sotto forma di un processo per omicidio.