Fantascienza

Doctor Who - The Armageddon Factor

Sarah Ward – questo è il suo vero nome – è nata il 28 giugno 1951 a Londra, in Inghilterra, figlia del settimo Visconte Bangor. Il nome Lalla con cui è conosciuta viene dai suoi tentativi di dire il suo nome quand’era molto piccola. È celebre in particolare per aver interpretato la Time Lady Romana in “Doctor Who”.

Progetto Terra di Algis Budrys

Il romanzo “Progetto Terra” (“Michaelmas”) di Algis Budrys è stato pubblicato per la prima volta nel 1977. Una versione più breve con varie differenze rispetto al romanzo è stata pubblicata nella rivista “Fantasy & Science Fiction” di luglio e agosto del 1976. In Italia è stato pubblicato dall’Editrice Nord nel n. 80 della collana “Cosmo. Collana di Fantascienza” e nel n. 2 della collana “I reprint di fantascienza”.

Volume dei Massimi della Fantascienza dedicato a Fritz Leiber

Il romanzo “Il verde millennio” (“The Green Millennium”) di Fritz Leiber venne pubblicato per la prima volta nel 1953. In Italia è stato pubblicato da Ponzoni Editore nel n. 149 della collana “I Romanzi del Cosmo” e nel n. 66 della collana “Cosmo. I Capolavori della fantascienza”, da Mondadori nel n. 751 della collana “Urania”, nel volume “Leiber” della collana “I Massimi della Fantascienza”, nel n. 196 della collana “Classici Urania” e nel n. 13 della collana “I Libri di Urania”.

Doctor Who - The Keys of Marinus

“The Keys of Marinus” è un’avventura della prima stagione della serie classica di “Doctor Who” trasmessa nel 1964. Composta da sei parti, venne scritta da Terry Nation e diretta da John Gorrie.

Partenza da zero di James White

Il romanzo “Partenza da zero” (“Open Prison”, conosciuto anche come “The Escape Orbit”) di James White venne pubblicato per la prima volta nel 1963. Fu finalista al premio Nebula nella categoria miglior romanzo dell’anno per il 1965, anno della pubblicazione negli USA. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nei nn. 355 e 756 della collana “Urania” e nel n. 101 del giugno 2011 della collana “Urania Collezione” assieme al romanzo “Vita con gli automi”.