Evoluzione

Un esemplare di Latimeria Chalumnae, un moderno celacanto

Un team internazionale coordinato dal Broad Institute, un centro di ricerca affiliato con il Massachusetts Institute of Technology (MIT) e l’università di Harvard, ha annunciato il aver completato il sequenziamento del genoma di un celacanto, un pesce che era ritenuto estinto fino al 1938, quando ne venne trovato un esemplare vivente.

Scheletri degli Australopithecus sediba MH1 ed MH2 con quello di Lucy in mezzo

Un team di scienziati ha riscostruito uno scheletro di Australopithecus sediba, un ominide vissuto circa due milioni di anni fa, mettendo assieme ossa di vari scheletri parziali trovati nel 2008 a Malapa, a circa 45 km dalla capitale del Sud Africa Johannesburg.

Scheletro di Neanderthal

Un team di scienziati guidati dal Dottor Svante Pääbo del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia, in Germania, ha annunciato di aver completato il sequenziamento del DNA di un uomo di Neanderthal prelevato dall’osso del dito di un piede scoperto nel 2010 in una caverna siberiana.

Alfred Russel Wallace nel 1862

Qualche giorno fa è stato lanciato il sito Wallace Correspondence Project’s (WCP), che ha lo scopo di raccogliere in formato digitale le lettere ancora esistenti scritte da e per il naturalista Alfred Russel Wallace. Questo progetto è finanziato alla Andrew W. Mellon Foundation e curato dal Natural History Museum di Londra. Quest’iniziativa segue Wallace Online, un altro sito diretto da John van Wyhe, assistito da Kees Rookmaaker alla National University di Singapore in collaborazione con la Wallace Page di Charles H. Smith che raccoglie libri e articoli del naturalista.