Comete

La cometa ISON fotografata dal telescopio spaziale Hubble (Foto NASA, ESA, J.-Y. Li (Planetary Science Institute), and the Hubble Comet ISON Imaging Science Team)

La cometa ISON si sta avvicinando al Sole e gli astronomi hanno già assicurato che lo spettacolo sarà straordinario. Infatti, grazie alla sua dimensione e all’orbita che la porterà molto vicina al Sole, nel novembre 2013 potrebbe essere luminosa quanto la Luna piena. Il 10 aprile, il telescopio spaziale Hubble ha scattato nuove straordinarie fotografie di questa cometa, che è già attiva nonostante sia poco più vicina al Sole di Giove.

Rappresentazione del lampo gamma come prodotto dell'unione di una stella di neutroni e una gigante rossa (Immagine NASA/Goddard Space Flight Center)

Il giorno di Natale del 2010 l’osservatorio orbitale della NASA Swift rilevò un lampo gamma (gamma-ray burst) che durò almeno mezz’ora e venne formalmente etichettato come GRB 101225A. Ci sono due teorie sulla sua causa: l’unione di una stella di neutroni ed una gigante rossa oppure lo scontro di una cometa con una stella di neutroni.

Un confronto della stessa zona della cometa Tempel 1 prima e dopo essere stata colpita dal "proiettile" di Deep Impact (foto NASA)

Nel luglio 2005 la sonda Deep Impact aveva effettuato la prima visita alla cometa Tempel 1, nei giorni scorsi la sonda Stardust ha scattato nuove foto, compresa quella del cratere lasciato dal “proiettile” lanciato da Deep Impact, e fatto nuove misurazioni per migliorare le nostre conoscenze.