Esperimento Dosadi di Frank Herbert

Il romanzo del 1977 “Esperimento Dosadi” (“The Dosadi Experiment”) di Frank Herbert si svolge nello stesso universo di “Stella innamorata”. È stato pubblicato dall’Editrice Nord nel n. 86 di “Cosmo Argento” e nel n. 29 di “Tascabili Fantascienza” e da Mondadori all’interno di “Esperimenti e catastrofi” nella traduzione di Roberta Rambelli.

Il protagonista è ancora il sabotatore straordinario Jorj X. McKie, che nel corso del suo lavoro per conto del Sersab scopre che il pianeta Dosadi è la sede di un esperimento segreto portato avanti da una fazione Gowachin con l’aiuto di membri di altre specie.

Gli Orlando Magic hanno quasi ricostruito la squadra con due trade importanti completate quasi contemporaneamente. La prima trade è stata fatta con I Phoenix Suns, ai quali i Magic hanno ceduto la guardia Vince Carter, il centro Marcin Gortat, l’ala Mickael Pietrus, una prima scelta del 2011 e dei soldi in cambio della guardia Jason Richardson, dell’ala Hedo Turkoglu e della guardia Earl Clark. La seconda trade è stata fatta con i Washington Wizards, ai quali i Magic hanno ceduto l’ala Rashard Lewis in cambio della guardia Gilbert Arenas.

Ci ha lasciati mercoledi scorso il grande regista, sceneggiatore e produttore Blake Edwards a causa delle complicazioni di una polmonite.

Il romanzo del 1970 “Stella innamorata” di Frank Herbert è ambientato in un lontano futuro in cui l’umanità e altre specie intelligenti hanno formato un’organizzazione comune chiamta Consenzienza. Il protagonista Jorj X. McKie è un sabotatore straordinario del BuSab che sta indagando sulla scomparsa dei Calebani, una delle specie intelligenti che tempo prima aveva offerto alle altre specie l’uso delle porte-lancio per permettere loro di viaggiare istantaneamente in qualsiasi punto dell’universo.

Un disegno della rotta delle sonde Voyager

Dopo oltre 33 anni di viaggio la sonda Voyager 1 è arrivata ai confini del sistema solare: finora infatti il vento solare che la colpiva aveva velocità supersonica ma nella zona di confine chiamata “termination shock” raggiunta dalla sonda esso rallenta fino a fermarsi.