Ingentia prima

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature Ecology & Evolution” descrive la scoperta di un dinosauro sauropode, un erbivoro del tipo chiamato dal collo lungo risalente al periodo Triassico Superiore. Chiamato Ingentia prima dal team guidato dalla dottoressa Cecilia Apaldetti dell’Instituto y Museo de Ciencias Naturales di San Juan, in Argentina, si trattava di un erbivoro gigante che visse nell’odierno Sud America circa 205 milioni di anni fa, 25 milioni prima di quanto si pensasse.

La consistenza delle idee di Clelia Farris

Il racconto breve “Nemico segreto” di Clelia Farris è stato pubblicato per la prima volta nel 2016 da Italian Institute for the Future in “Segnali dal futuro” e nel 2018 da Future Fiction all’interno dell’antologia “La consistenza delle idee”.

Yuliano Nagai è assistito da un sistema molto sofisticato che si prende cura di lui nel corso della sua routine quotidiana al punto che tra i due si crea un rapporto complesso, un gioco di specchi in cui l’immagine che appare può non essere piacevole.

BovB

Un articolo pubblicato sulla rivista “Genome Biology” descrive una ricerca su alcuni trasposoni, chiamati comunemente geni saltellanti perché possono spostarsi all’interno del DNA di un organismo, tipicamente lasciando copie di se stessi nella locazione originaria. Un team di ricercatori ha cercato le tracce di 2 trasposoni, identificati come L1 e BovB, in 759 specie di piante, animali e funghi. La loro teoria è che siano diventati parti del DNA dei mammiferi attraverso un trasferimento genico orizzontale, quindi acquisendoli da un’altra specie.

Nessun domani di Nancy Kress

Il romanzo “Nessun domani” (“Tomorrow’s Kin”) di Nancy Kress è stato pubblicato per la prima volta nel 2017. È il primo libro della trilogia Yesterday’s Kin. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1656 di “Urania” nella traduzione di Lia Tomasich.

La dottoressa Marianne Jenner sta celebrando la pubblicazione di un articolo scientifico riguardante una rara mutazione nel DNA mitocondriale umano quando agenti dell’FBI irrompono per chiederle con cortesia ma anche con grande fermezza di venire con loro a New York. L’unica spiegazione che ottiene è che la sua presenza è stata richiesta dagli alieni arrivato qualche tempo prima sulla Terra.

Coinvolta nel primo incontro faccia a faccia con gli alieni, Marianne Jenner sente direttamente da loro che una nube cosmica che contiene un virus letale si sta dirigendo verso la Terra. Il virus ha già sterminato due colonie aliene che hanno attraversato la nube perciò i Deneb, come gli alieni sono stati chiamati perché provengono dalla direzione della stella con quel nome, e i terrestri devono lavorare assieme per creare un vaccino.

Cranio di persona della cultura Hòa Bình (Foto cortesia Fabio Lahr)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Science” descrive i risultati di una ricerca genetica sulle popolazioni del Sud-Est asiatico. Un team di ricercatori ha sequenziato il DNA di 26 esseri umani che vissero fino a 8.000 anni fa in varie parti di quell’area e la successiva analisi li ha portati a concludere che le popolazioni odierne discendono da almeno quattro popolazioni antiche. Ciò espande una ricerca pubblicata in maggio sempre su “Science”, che aveva trovato tre migrazioni, e contraddice almeno due delle teorie che sono state discusse nel corso dell’ultimo secolo.