Paleontologia

Scheletro di Tongtianlong limosus (Immagine cortesia Junchang Lü et al.)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Scientific Reports” descrive la scoperta di una nuova specie di dinosauro alato che è stata chiamata Tongtianlong limosus. L’esemplare studiato è stato trovato nella formazione Nanxiong, nella provincia di Guangdong, nella Cina sud-orientale, dove visse tra 66 e 72 milioni di anni fa, alla fine del periodo Cretaceo.

L'area del ritrovamento del Kaikaifilu hervei, la sua ricostruzione e in basso l'area della spedizione (Immagine cortesia Università del Cile)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Cretaceous Research” descrive la scoperta di una nuova specie di mosasauro, una famiglia di rettili marini vissuti nel Cretaceo superiore. Chiamato Kaikaifilu hervei, l’animale trovato probabilmente era lungo tra i 12 e i 14 metri. I fossili vennero trovati nel 2010 da una spedizione cilena sull’isola di Seymour nella penisola antartica in rocce risalenti a circa 66 milioni di anni fa.

Fossile del cervello di dinosauro (Foto cortesia Jamie Hiscocks)

Una pubblicazione speciale della Geological Society di Londra contiene i risultati di una ricerca su tessuti cerebrali fossili di un dinosauro che apparteneva probabilmente al gruppo degli iguanodonti vissuto circa 133 milioni di anni fa. Questo fossile trovato oltre un decennio fa nell’odierno Sussex da un cacciatore di fossili è il primo esempio di cervello fossile di dinosauro studiato grazie a una ricerca coordinata dal professor Martin Brasier dell’Università di Oxford e dal Dottor David Norman dell’Università di Cambridge.

Daniel Fisher e il suo team con il teschio del mastodonte (Foto cortesia Levi Stroud, Michigan News)

Uno scheletro di mastodonte americano (Mammut americanum) considerato il più completo tra quelli trovati dagli anni ’40 è stato scoperto nella regione chiamata Thumb del Michigan, negli USA. Uno scavo durato quattro giorni al Fowler Center for Outdoor Learning, vicino alla città di Mayville, condotto da un team diretto dall’Università del Michigan con vari volontari ha permesso di disseppellire circa il 75% di ossa complete o quasi complete dell’esemplare.

Concetto artistico di vegave nel suo habitat con la siringe in evidenza (Immagine cortesia Nicole Fuller/Sayo Art for UT Austin)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nature” descrive una ricerca sugli organi vocali del vegave (Vegavis iaai), un uccello vissuto oltre 66 milioni di anni fa, alla fine dell’era dei dinosauri. L’analisi dei fossili scoperti nel 1992 nell’isola Vega, in Antartide, ha mostrato che essi includono la siringe, la struttura anatomica che permette agli uccelli di cantare o cinguettare. Ciò dimostra per la prima volta che anche uccelli così antichi avevano tali capacità.