Letteratura

Lo scrittore irlandese di fantascienza Bob Shaw nacque il 31 dicembre 1931 a Belfast, in Irlanda. È celebre in particolare per l’idea del vetro lento, che rallenta il passaggio della luce anche di anni permettendo di vedere il passato, ma scrisse molte storie in cui sviluppa in maniera approfondita varie idee.

Nostra signora delle tenebre di Fritz Leiber

Il romanzo “Nostra Signora delle Tenebre” (“Our Lady of Darkness”) di Fritz Leiber è stato pubblicato per la prima volta nel 1977. In origine era un’opera più breve intitolata “The Pale Brown Thing”, pubblicata a puntate nella rivista “The Magazine of Fantasy & Science Fiction” nel 1974, che successivamente venne ampliata in questo romanzo. Questa versione più lunga vinse il premio World Fantasy Award per il miglior romanzo fantasy dell’anno. In Italia è stato pubblicato dall’Editrice Nord nel n. 33 della collana “Fantacollana” e da Mondadori all’interno del volume “Occhi d’ombra” e nel n. 308 della collana “Classici Urania”.

Retief ambasciatore galattico di Keith Laumer

Il romanzo “Retief ambasciatore galattico” (“Reward for Retief”) di Keith Laumer è stato pubblicato per la prima volta nel 1989. Fa parte della serie di Retief. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1577 di dicembre 2011 della collana “Urania”.

Titano di John Varley

Il romanzo “Titano” (“Titan”) di John Varley è stato pubblicato per la prima volta nel 1979. Ha vinto il premio Locus come miglior romanzo di fantascienza dell’anno. È il primo romanzo della trilogia di Gea. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 839 della collana “Urania”, nel n. 125 della collana “Classici Urania” e nel n. 107 della collana “Urania Collezione”.

The Doomsday Genie di Frank P. Ryan

Il romanzo “The Doomsday Genie” di Frank P. Ryan è stato pubblicato per la prima volta nel 2007. È al momento inedito in Italia. Quando alcune persone vengono colpite da una malattia misteriosa, viene formata una task force di scienziati per scoprirne la natura e trovare una cura. Le caratteristiche di questa malattia sono diverse da quelle conosciute rendendo difficile la ricerca ma la sua mortalità è incredibilmente elevata perciò è necessario fare in fretta.