Letteratura

James Benjamin Blish nacque il 23 maggio 1921 a East Orange, New Jersey, negli USA. Nel 1968 si trasferì a Oxford, in Inghilterra, dove lavorò fino alla sua morte, avvenuta nel 1975 per un cancro al polmone. È celebre per il ciclo delle Città Volanti, per il romanzo “Guerra al grande nulla” e per tante altre storie di esplorazione e colonizzazione spaziale. Scrisse anche varie antologie e romanzi collegati alla serie “Star Trek”.

Il satellite proibito di Algis Budrys

Il romanzo “Il satellite proibito” (“Rogue Moon”) di Algis Budrys venne pubblicato per la prima volta nel 1960 nella rivista “The Magazine of Fantasy & Science Fiction”. Nel 1961 fu finalista al premio Hugo come miglior romanzo. Una versione ridotta venne pubblicata nell’antologia “The Science Fiction Hall of Fame, Volume Two”. In Italia è stato pubblicato nel n. 29 della collana “Futuro” e nel n. 174 della collana “Classici Urania”.

Il tempo del Vuoto di Peter F. Hamilton (edizione americana)

Il romanzo “Il tempo del Vuoto” (“The Temporal Void”) di Peter F. Hamilton è il secondo volume della trilogia del Vuoto ed è il seguito de “Il sogno del vuoto”. È stato pubblicato per la prima volta nel 2008. In Italia è stato pubblicato nel n. 55 della primavera 2011 della collana “Millemondi”.

Scacco al tempo di Fritz Leiber

Il romanzo “Scacco al tempo” (“The Sinful Ones”) di Friz Leiber è stato pubblicato per la prima volta nel 1953. In Italia è stato pubblicato nel n. 1015 della collana Urania e nel n. 180 della collana “Classici Urania”.

Korolev di Paolo Aresi

Il numero 1569 della collana Urania celebra i 50 anni del volo umano nello spazio. Il suo contenuto principale è il romanzo “Korolev” di Paolo Aresi. “Korolev” prende spunto dalla vera storia di Sergej Pavlovich Korolev, il padre dell’astronautica russa, dalla prigionia in un gulag durante i terribili anni delle purghe staliniane alla riabilitazione con la conseguente direzione del programma spaziale sovietico.