Biologia

Scheletro di Parasaurolophus cyrtocristatus

È stato attivato un sito web dedicato alla scoperta di un cucciolo di dinosauro, per la precisione di un Parasaurolophus vissuto circa 75,5 milioni di anni fa. Questo esemplare che probabilmente aveva meno di un anno di vita è stato trovato nel 2009 nel Grand Staircase-Escalante National Monument nello Utah meridionale e ora ha un suo museo virtuale su Internet.

Larry Page parla al Parlamento Europeo nel 2009

Il cofondatore e amministratore delegato di Google Larry Page (foto ©Marcin Mycielski) ha annunciato il lancio di Calico (California Life Company), un’azienda che ha uno scopo davvero ambizioso, cioè affrontare il problema dell’invecchiamento e delle malattie ad esso associate. L’obiettivo finale è la longevità o addirittura l’immortalità.

L'Arabidopsis thaliana è oggetto di studio per comprendere le conseguenze sulla crescita di un ambiente ipobarico e di microgravità (Immagine NASA)

Alla fine di maggio, la NASA ha selezionato 31 proposte di ricerca biologica da portare avanti sulla Stazione Spaziale Internazionale. Si tratta di ricerche molto varie, che vanno dalla crescita di piante alla crescita cellulare, da ricerche connesse allo sviluppo di nuovi vaccini ad altre riguardanti la robustezza delle ossa umane. Questi studi beneficeranno di un ambiente davvero unico grazie alla microgravità e ad altre caratteristiche non esistenti sulla Terra.

Scheletro di Tyrannosaurus Rex al Carnegie Museum of Natural History di Pittsburgh

Per la gente comune, il tirannosauro, scientificamente chiamato Tyrannosaurus rex (foto dello scheletro ©ScottRobertAnselmo), è il più feroce predatore della storia del mondo. Tra i paleontologi invece c’è da quasi un secolo una controversia sul fatto che fosse un predatore o un animale saprofago, che cioè si nutriva di carogne. Recentemente, un gruppo di ricercatori ha trovato nel South Dakota i resti di un adrosauro con un dente di tirannosauro incastrato tra le vertebre della sua coda. Questa scoperta viene considerata una prova del fatto che questo animale fosse davvero un predatore.