Biologia

Scheletro di Neanderthal

Un team di scienziati guidati dal Dottor Svante Pääbo del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia, in Germania, ha annunciato di aver completato il sequenziamento del DNA di un uomo di Neanderthal prelevato dall’osso del dito di un piede scoperto nel 2010 in una caverna siberiana.

Rappresentazione artistica di una sezione del lago Vostok in Antartide (Immagine Nicolle Rager-Fuller /US National Science Foundation)

Nei giorni scorsi, era arrivato l’annuncio che un gruppo di ricercatori russi aveva scoperto nel lago Vostok, in Antartide, batteri di tipo sconosciuto. Successivamente però il direttore del laboratorio di genetica dell’Istituto di fisica nucleare di San Pietroburgo dove i batteri erano stati analizzati ha dichiarato che i campioni erano stati contaminati nel corso della ricerca.

Il National Center for Supercomputing Applications (NCSA) ha donato all’Institute for Genomic Biology (IGB) dell’università dell’Illinois a Urbana-Champaign il supercomputer Ember. Finanziato in origine dalla National Science Foundation (NSF), verrà ora utilizzato per lavori di genomica e trascrittomica. Verrà gestito dal gruppo High-Performance Biological Computing (HPCBio), che si occupa delle infrastrutture per la bioinformatica.

Alfred Russel Wallace nel 1862

Qualche giorno fa è stato lanciato il sito Wallace Correspondence Project’s (WCP), che ha lo scopo di raccogliere in formato digitale le lettere ancora esistenti scritte da e per il naturalista Alfred Russel Wallace. Questo progetto è finanziato alla Andrew W. Mellon Foundation e curato dal Natural History Museum di Londra. Quest’iniziativa segue Wallace Online, un altro sito diretto da John van Wyhe, assistito da Kees Rookmaaker alla National University di Singapore in collaborazione con la Wallace Page di Charles H. Smith che raccoglie libri e articoli del naturalista.