Biologia

Nel dicembre 2010, la scoperta di un batterio chiamato GFAJ-1 nel Lago Mono in California aveva fatto sensazione. Gli scienziati che l’avevano studiato avevano infatti dichiarato che era in grado di utilizzare l’arsenico al posto del fosforo tra gli elementi base della propria biochimica. Ora però Due nuovi studi smentiscono che il batterio utilizzi l’arsenico nel suo DNA.

Il lander Viking 2 su Marte a Utopia Planitia nel 1976 (immagine JPL/NASA)

Nel 1976, i lander Viking 1 e 2 effettuarono su Marte un esperimento che aveva lo scopo di verificare se vi fosse vita sul pianeta rosso. Alcune reazioni chimiche rivelate furono inattese ma non vennero considerate una prova dell’esistenza di forme di vita. La questione rimase controversa e oggi un team internazionale di scienziati che ha condotto nuove analisi sui dati dell’epoca ha invece concluso che probabilmente su Marte c’è vita.

Renato Dulbecco nel 1966

Ci ha lasciati a causa di un infarto il biologo, medico e genetista Renato Dulbecco. Con Howard Termin e con David Baltimore nel 1975 condivise il Premio Nobel per la Medicina per le loro scoperte riguardanti le interazioni tra virus tumorali e il materiale genetico delle cellule.