Massimo Luciani

Lo scrittore Mike Resnick ci ha lasciati nella mattina di ieri, 9 gennaio 2020, a causa di un linfoma particolarmente aggressivo che gli era stato diagnosticato nel novembre 2019.

Mike Resnick è stato uno dei grandi autori di fantascienza avventurosa ma ha saputo scrivere anche romanzi con temi profondi come le allegorie del colonialismo occidentale in Africa. Era diventato scrittore di fantascienza perché era un fan di questo genere e anche per questo motivo era un frequentatore di convention.

Ambra contenente una zampa di lucertola e una muffa melmosa (Immagine cortesia Alexander Schmidt, University of Göttingen and Scientific Reports)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Scientific Reports” descrive la scoperta della più antica muffa melmosa identificata, attribuita al genere Stemonitis. Si tratta di una muffa fossile risalente a circa 100 milioni di anni fa conservata in modo eccellente in un pezzo di ambra scoperto in Myanmar. Jouko Rikkinen, David Grimaldi e Alexander Schmidt hanno esaminato questo fossile, molto utile per ricostruire la storia evolutiva di questi organismi parte del gruppo dei mixomiceti (Myxomycota), una storia poco conosciuta per la scarsità di fossili.

Forse è stato scoperto il punto di impatto del più grande meteorite giovane che ha colpito la Terra, circa 790.000 anni fa

Un articolo pubblicato sulla rivista “Proceedings of the National Academy of Sciences” riporta uno studio che offre prove che il punto di impatto del più grande meteorite giovane che ha colpito la Terra, circa 790.000 anni fa, è sotto un complesso vulcanico nell’odierno Laos, nell’altipiano di Bolaven. Un team di ricercatori ha raccolto prove geologiche legate a minerali come le tectiti nell’area e alla mappatura e alla datazione delle lave basaltiche, da rilevazioni gravitazionali locali e dalla presenza di uno sperone di massi di arenaria e di fango a strati grossolani a 10-20 chilometri dall’area.

Musica aliena di Alan Dean Foster (edizione americana)

Il romanzo “Musica aliena” (“Strange Music”) di Alan Dean Foster è stato pubblicato per la prima volta nel 2017. Fa parte del ciclo di Pip e Flinx. In Italia è stato pubblicato da Mondadori nel n. 1674 di “Urania” nella traduzione di Enzo Verrengia.

Flinx vive assieme alla sua compagna Clarity e ovviamente assieme a Pip sul pianeta Cachalot da ormai più di un anno quando riceve l’inaspettata visita di Sylzenzuzex, una Thranx membro della Chiesa Unita. Non si tratta di una visita di cortesia perché la Thranx gli spiega che c’è bisogno del suo aiuto per una missione davvero speciale su un pianeta arretrato che non fa parte del Commonwealth.

Un problema è emerso sul pianeta Largess, che ha rapporti ancora limitati con il Commonwealth anche se in futuro potrebbe unirsi ad esso. Per il momento le tecnologie avanzate sono proibite su Largess ma è stata segnalata la presenza di un umano che le ha importate. Ufficialmente, il Commonwealth non può inviare nessuno per catturare l’umano ma Flinx è un ricercato e la richiesta di intervento arriva dalla Chiesa Unita. La missione si rivela davvero complessa perché i nativi usano una lingua cantata e gli imprevisti rischiano di metterla in pericolo.

Scheletro del probabile T. rex soprannominato Jane (Foto cortesia Zissoudisctrucker)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Science Advances” riporta uno studio che offre un’analisi dei fossili di quello che era stato classificato come Nanotyrannus offrendo prove che in realtà si tratta di giovani esemplari di Tyrannosaurus rex. Un team di ricercatori guidato dalla dottoressa Holly Woodward dell’Oklahoma State University Center for Health Science ha condotto un esame paleoistologico su frammenti di ossa degli esemplari soprannominati Jane e Petey concludendo che le fibre e altre microstrutture erano in fase di crescita. Secondo le loro stime, al momento della morte Jane aveva circa 13 anni mentre Petey aveva circa 15 anni.