September 6, 2021

Il problema dei tre corpi di Liu Cixin

Il romanzo “Il problema dei tre corpi” di Liu Cixin è stato pubblicato per la prima volta nel 2006 a puntate sulla rivista cinese Science Fiction World e nel 2008 come libro. È il primo libro della trilogia chiamata The Three-Body Problem o Remembrance of Earth’s Past. Ha vinto i premi Hugo e Kurd-Laßwitz-Preis come miglior romanzo di fantascienza dell’anno. In Italia è stato pubblicato da Mondadori in Oscar Fantastica nella traduzione di Benedetta Tavani.

Durante la rivoluzione culturale, Ye Wenjie è costretta ad assistere a una sessione di lotta durante la quale suo padre viene accusato di attività controrivoluzionaria per aver insegnato la teoria della relatività durante il suo lavore come insegnate. Quando l’uomo rifiuta di autoaccusarsi e controbatte, i giovani comunisti indottrinati lo picchiano a morte. Ye Wenjie viene bollata come traditrice per aver rifiutato di accusare il padre e finisce in un campo di lavoro ma grazie alla sua competenza in astrofisica viene inviata a lavorare per il segretissimo progetto Costa Rossa.

Wang Miao è un ricercatore nel campo delle nanotecnologie che finisce coinvolto nelle indagini sulle strane morti di vari scienziati. Deve lavorare assieme a Shi Qiang, un poliziotto dai metodi decisamente non ortodossi che non è finito in distrazia solo perché è estremamente abile nel suo lavoro. Wang Miao scopre l’esistenza di Tre Corpi, un gioco in realtà virtuale il cui obiettivo è la sopravvivenza di un popolo che vive in un mondo in cui le condizioni ambientali cambiano radicalmente tra quelle che vengono chiamate Ere dell’ordine e quelle che vengono chiamate Ere del Caos.