Spellbound – The Workings of DrugTech / DrugTech – The Deep State Deepens di Marcel Sahade

Spellbound - The Workings of DrugTech / DrugTech - The Deep State Deepens di Marcel Sahade
Spellbound – The Workings of DrugTech / DrugTech – The Deep State Deepens di Marcel Sahade

L’antologia “Spellbound – The Workings of DrugTech” di Marcel Sahade è stata pubblicata per la prima volta nel 2020. L’antologia “DrugTech – The Deep State Deepens” di Marcel Sahade è stata pubblicata per la prima volta nel 2021. Sono inedite in Italia.

Uno studente che ha problemi a parlare senza balbettare quando vuole chiedere un appuntamento alla ragazza che gli piace viene aiutato dai suoi genitori, che lavorano per l’azienda farmaceutica DrugTech. Ma cosa c’entrano con DrugTech un avvocato che non perde una causa da 15 anni e una nave pirata?

Questa doppia antologia forma un’opera unica composta da una serie di racconti brevi, spesso lunghi solo alcune pagine, i quali sembrano inizialmente totalmente autonomi con diversi personaggi. L’unica cosa in comune sembra essere un colpo di scena finale che mostra una notevole fantasia dell’autore. Tuttavia, dopo aver letto alcuni racconti cominciano a emergere collegamenti che mostrano come essi siano parti di una storia comune più grande come se si trattasse di pezzi di un puzzle.

Pian piano, si comincia a vedere la grande storia legata a DrugTech, un’azienda farmaceutica i cui dirigenti non hanno alcuno scrupolo e decidono su quali ricerche investire a seconda dei guadagni che possono portare. Soprattutto nel primo libro, solo in alcuni racconti è evidente quanto DrugTech e la sua politica siano centrali dato che in molti racconti l’azienda non è neppure nominata.

Bisogna prestare attenzione a personaggi e situazioni dei vari racconti perché solo andando avanti con la lettura si capiscono certi particolari e si colgono certe sottigliezze. Questa progressiva scoperta è una parte importante del divertimento offerto dai due libri. Nel secondo libro si ha una maggior sensazione di familiarità perché, come il titolo suggerisce, c’è un approfondimento di ciò che avviene attorno a DrugTech pur mantenendo i colpi di scena.

Le trame sono fondamentali nel gioco a incastro dei vari racconti nella storia più ampia ma ci sono anche personaggi importanti. Marcel Sahade riesce a offrire buone caratterizzazioni in pochissime pagine grazie a dettagli messi qua e là. Ciò permette di capire facilmente le motivazioni che stanno dietro ai comportamenti dei personaggi. Alcuni di quei personaggi diventano ricorrenti e hanno un vero sviluppo.

Solo alcuni dei racconti includono elementi fantascientifici espliciti e in certi casi sconfinano nel metafisico perciò qualcuno potrebbe includere questa doppia antologia nel genere fantasy. Marcel Sahade ha una sua definizione di fantascienza che include anche la magia. È un caso in cui le etichette di genere sono limitative pensando anche alla particolare struttura di racconti che formano un puzzle e all’uso di elementi di altri generi come thriller e legal thriller.

Alla fine, generi e struttura sono usati da Marcel Sahade come strumenti per esplorare varie sfaccettature della natura umana attraverso i vari personaggi. Nel caso di DrugTech e dei suoi dirigenti in particolare, vengono esplorati i lati oscuri della natura umana dato che le ricerche sui farmaci vengono finanziate pensando solo ai potenziali guadagni che possono portare e c’è un costante tentativo di aumentare l’influenza dell’azienda.

Questa doppia antologia forma un’opera creata con grande attenzione e fantasia. Se siete alla ricerca di un’opera non convenzionale che diverta e allo stesso tempo offra spunti di riflessione vi consiglio il volume che contiene entrambi i libri a prescindere dalle etichette di genere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *