Il Fukuipteryx prima era un uccello primitivo che visse 120 milioni di anni fa

Fossile di Fukuipteryx prima (Immagine cortesia Imai et al)
Fossile di Fukuipteryx prima (Immagine cortesia Imai et al)

Un articolo pubblicato sulla rivista “Communications Biology” riporta l’identificazione di un uccello che visse circa 120 milioni di anni fa, nel periodo Cretaceo, che è stato chiamato Fukuipteryx prima. Un team di ricercatori guidato dal dottor Takuya Imai ha esaminato uno scheletro parziale scoperto nell’odierno Giappone notando alcune caratteristiche simili a quelle del celebre Archaeopteryx. Si tratta di uno degli uccelli più primitivi scoperti, in particolare fuori dalla Cina, e offre informazioni sull’evoluzione del volo grazie anche alla sua conservazione in tre dimensioni.

L’esemplare catalogato come FPDM-V-9769 è stato scoperto nel 2013 nella formazione Kitadani, vicina alla città giapponese di Katsuyama, nella prefettura di Fukui. Lo scheletro parziale si è conservato in tre dimensioni, una situazione migliore rispetto ai fossili conservati in due dimensioni di altre specie di uccelli primitivi come quelli del cosiddetto biota di Jehol, scoperti nell’odierna Cina. Quei fossili costituiscono la fonte più ampia delle conoscenze attuali sugli uccelli primitivi ma lo schiacciamento dei fossili avvenuto nel corso del tempo è un ostacolo nel loro studio. Ciò rende lo studio della specie che è stata chiamata Fukuipteryx prima ancor più importante.

L’analisi delle ossa fossili del Fukuipteryx prima indica che si trattava di un esemplare vicino all’età adulta, con un’età inferiore a un anno. Ciò suggerisce che questa specie avesse dimensioni vicine a quelle degli odierni piccioni. Le sue caratteristiche anatomiche mostrano similitudini con l’Archaeopteryx, un genere di dinosauri piumati che visse nel Giurassico superiore celebre perché costituì una delle prime prove della discendenza degli uccelli dai dinosauri e una delle prime conferme della teoria dell’evoluzione di Charles Darwin. Tuttavia, altre caratteristiche del Fukuipteryx prima sono più avanzate, come ad esempio il pigostilo, che mostra similitudini con quello dell’odierno pollo (Gallus gallus domesticus).

Secondo i ricercatori il Fukuipteryx prima aveva limitate capacità di volo. Gli adattamenti anatomici come quelli di ali e coda presenti in vari uccelli primitivi e dinosauri piumati mostrano una diversità di combinazioni e questa nuova specie non fa eccezione. Non è una sorpresa e conferma che l’evoluzione non è lineare ma dipende anche da vari fattori ambientali. Ciò però rende più difficile capire le parentele tra i vari gruppi scoperti nel corso del tempo e l’evoluzione dei vari adattamenti nei diretti antenati degli uccelli moderni. Secono il dottor Takuya Imai, nuove scoperte potrebbero cambiare completamente le nostre idee sull’argomento.

Ricostruzione artistica di Fukuipteryx prima (Immagine cortesia Masanori Yoshida)
Ricostruzione artistica di Fukuipteryx prima (Immagine cortesia Masanori Yoshida)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *