2019

Il racconto breve “Il treno notturno” (“The Night Train”) di Lavie Tidhar è stato pubblicato per la prima volta nel 2010. In Italia è stato pubblicato da Future Fiction all’interno dell’antologia “Terminale Terra” nella traduzione di Rita Demaria.

Mulan Rouge, ma quello è solo un vecchio nome d’arte che le è rimasto attaccato, è un’ex mercenaria e ora guardia del corpo del Vecchio, noto anche come Boss Gui, il capo e bigfala bos dei Rospi di Kunming. Il Vecchio deve partire per un viaggio in treno e Mulan deve controllare che nessun altro passeggero costituisca un pericolo per lui. Essere la guardia del corpo del Vecchio è un lavoro pericoloso ma per Mulan non c’è solo il rischio nella vita e pensa a Darwin’s Choice, un Altro con cui ha avuto una relazione.

Corsa nello spazio di John Sandford e Ctein

Il romanzo “Corsa nello spazio” (“Saturn Run”) di John Sandford e Ctein è stato pubblicato per la prima volta nel 2015. In Italia è stato pubblicato da Fanucci nella traduzione di Gabriele Giorgi.

Al Caltech tutti hanno poca considerazione di Sandy perché pensano che sia stato assunto solo perché la sua famiglia è ricchissima ma quando è proprio lui ad accorgersi che in osservazioni astronomiche è apparso un oggetto che si sta avvicinando a Saturno e sta rallentando, finisce coinvolto nelle indagini su di esso. Non c’è dubbio che si tratti di un oggetto artificiale e le autorità americane vogliono inviare una missione nella speranza di contattare chiunque stia viaggiando su quell’astronave e allo stesso tempo mantenere la loro scoperta segreta.

La Cina sta organizzando da anni una missione con astronauti verso Marte ma anche i cinesi finiscono per scoprire la presenza di un’astronave aliena nel sistema solare. I piani cinesi vengono modificati in gran fretta per poter inviare la propria missione verso Saturno con l’obiettivo di arrivarci prima degli americani. Tra le due nazioni comincia una nuova fase della loro rivalità e il premio per il vincitore potrebbe consistere nell’ottenere dagli alieni tecnologie molto più avanzate di quelle sviliuppate dagli esseri umani.

Staphylococcus aureus (Immagine Centers for Disease Control and Prevention's Public Health Image Library (PHIL))

Un articolo pubblicato sulla rivista “mSystems” descrive una ricerca sugli adattamenti di batteri delle specie Bacillus cereus e stafilococco aureo (Staphylococcus aureus) trovati sulla Stazione Spaziale Internazionale. Un team di ricercatori guidati da Erica Hartmann della Northwestern University ha confrontato 189 genomi isolati da varie origini per capire l’influenza di quelli che vengono chiamati ambienti costruiti, prodotti umani che modificano l’ambiente naturale. Nel caso della Stazione, si tratta di un ambiente estremo eppure non sono state rilevate mutazioni pericolose come resistenze agli antibiotici ma hanno sviluppato adattamenti a condizioni difficili.

Il racconto breve “Ricamo” (“Needlework”) di Lavie Tidhar è stato pubblicato per la prima volta nel 2013. In Italia è stato pubblicato da Future Fiction all’interno dell’antologia “Terminale Terra” nella traduzione di Rita Demaria.

Bobby Nguyen sta studiando gastronomia molecolare e ci mette grande impegno perché superare il corso con il massimo dei voti gli permetterebbe di trovare lavoro nello spazio. Nhu cuce tute spaziali di seta ma vorrebbe viaggiare tra le stelle. Entrambi si dividono tra le fatiche quotidiane e la speranza di un futuro migliore.

Il cranio di Protoichthyosaurus prostaxalis sottoposto a una TAC (Foto cortesia Università di Manchester)

Un articolo pubblicato sulla rivista “PeerJ” descrive l’esame dell’esemplare di un rettile marino che visse nel periodo Giurassico, circa 200 milioni di anni fa. Un team di ricercatori l’ha sottoposto a una TAC di tipo avanzato che ha permesso di esaminarlo in modo approfondito e di concludere che appartiene alla specie Protoichthyosaurus prostaxalis mentre in origine era stato identificato come un esemplare di Ichthyosaurus communis.