Terry Pratchett nacque 70 anni fa

Terry Pratchett nel 2012 (foto ©Luigi Novi / Wikimedia Commons)
Terry Pratchett nel 2012 (foto ©Luigi Novi / Wikimedia Commons)

Terence David John Pratchett nacque il 28 aprile 1948 a a Beaconsfield, nella contea del Buckinghamshire, in Inghilterra. Tra i suoi primi interessi c’era l’astronomia e per qualche tempo pensò di lavorare in quel campo ma non aveva le capacità matematiche necessarie. Tra le sue letture c’erano i classici della fantascienza e per qualche anno frequentò convention dedicate a quel campo. Già durante la sua adolescenza cominciò a scrivere racconti ma il suo primo lavoro fu come giornalista.

Nel 1968 Terry Pratchett si sposò con Lyn Purves e i due ebbero una figlia, Rhianna, anche lei diventata scrittrice.

Quasi per caso, durante un’intervista a un editore, Terry Pratchett disse di aver scritto un romanzo e nel 1971 venne pubblicato come “Il Popolo del Tappeto” (“The Carpet People”). Si tratta di un romanzo di fantasy umoristica che contiene alcuni elementi che successivamente diventarono tipici delle opere dell’autore. Il romanzo venne notevolmente revisionato e pubblicato in una nuova edizione nel 1992.

Negli anni successivi, Terry Pratchett pubblicò due romanzi di fantascienza, “The Dark Side of the Sun” del 1976 e “Strata” del 1981. Nel 1983 pubblicò il primo romanzo della serie del Mondo Disco (Discworld), “Il colore della magia” (“The Colour of Magic”), la cui fama venne aumentata da un adattamento radiofonico trasmesso dalla BBC. Pratchett scrisse altri romanzi ambientati nello stesso universo narrativo e dopo qualche anno decise di dedicari alla sua carriera di scrittore a tempo pieno.

Scrivere romanzi della serie del Mondo Disco divenne la principale occupazione di Terry Pratchett. L’universo narrativo è comune a tutti i libri e vari personaggi compaiono in più romanzi in una serie che può essere divisa in vari cicli: quello di Scuotivento, quello delle streghe, quello di Morte, quello della guardia e quello di Moist von Lipwig. Alcuni altri romanzi della serie non sono inclusi in nessun ciclo in particolare.

Occasionalmente, Terry Pratchett ha scritto anche altri romanzi e perfino due serie di fantasy per bambini: quella del Piccolo Popolo, formata dai romanzi “Il piccolo popolo dei grandi magazzini” (“Truckers”) del 1989, “Il piccolo popolo all’aria aperta” (“Diggers”) del 1990 e “Il piccolo popolo decolla” (“Wings”) del 1990 e quella di Johnny Maxwell, formata dai romanzi “È solo un gioco Johnny!” (“Only You Can Save Mankind”) del 1992, “L’impossibile avventura di J.M.” (“Johnny and the Dead”) del 1993 e “J.M. e la bomba” (“Johnny and the Bomb”) del 1993.

Occasionalmente, Terry Pratchett ha collaborato con altri scrittori. Nel 1990 è uscito il romanzo “Buona Apocalisse a tutti!” (“Good Omens”), scritto assieme a Neil Gaiman che, nonostante il titolo, è un fantasy / horror umoristico e soprattutto una parodia di opere riguardanti l’apocalisse.

Nel corso degli anni, gli sforzi di Terry Pratchett rimasero concentrati soprattutto sulle opere della serie del Mondo Disco e l’ultima, il romanzo “The Shepherd’s Crown”, venne pubblicata nel 2015. Già da parecchi anni c’erano convention dedicate a quest’universo narrativo dove l’autore poteva incontrare i suoi fan.

Per i meriti acquisiti con la sua attività nel campo della letteratura, Terry Pratchett ha ricevuto non solo vari premi ma anche le onoreficenze dell’Ordine dell’Impero Britannico (OBE) e il titolo di cavaliere (Knight Bachelor).

Nel 2007 Terry Pratchett annunciò che gli erano stati diagnosticati i primi sintomi del morbo di Alzheimer. L’esperienza della malattia lo portò a supportare organizzazioni impegnate nella ricerca su di essa e a parlarne anche in una trasmissione della BBC.

L’attività di Terry Pratchett è continuata fin quasi alla fine della sua vita, dettando i testi al suo assistente o usando un sistema di riconoscimento vocale. Negli ultimi anni è tornato alla fantascienza in una collaborazione con Stephen Baxter nella serie della lunga Terra, iniziata con “La lunga Terra“, il primo di cinque romanzi dei quali due sono stati pubblicati dopo la morte di Pratchett, avvenuta il 12 marzo 2015. Lo scrittore ebbe un funerale umanista.

Terry Pratchett ha scritto poche opere di fantascienza perché la sua attività è stata decisamente concentrata sulle opere fantasy e in questo campo ha lasciato una grande eredità di opere prodotte con il suo stile unico.



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *