Il Wahlisaurus massarae è un ittiosauro britannico vissuto 200 milioni di anni fa

Ricostruzione di vari ittiosauri
Ricostruzione di vari ittiosauri

Un articolo pubblicato sulla rivista “Journal of Systematic Palaeontology” descrive l’identificazione di una nuova spiecie di ittiosauro (immagine ©Nobu Tamura), un gruppo di rettili marini vissuti nell’era Mesozoica. Chiamato Wahlisaurus massarae, l’unico esemplare conosciuto visse nel periodo Giurassico inferiore, circa 200 milioni di anni fa, nell’odierno Nottinghamshire, in Inghilterra.

Gli ittiosauri, ordine Ichthyosauria, sono conosciuti e studiati già da oltre due secoli ma la loro origine è ancora al centro di discussioni perché i più antichi fossili associati a questo gruppo di rettili indicano specie già pienamente adattate alla vita marina. I fossili più antichi risalgono a quasi 250 milioni di anni fa ma mostrano già una diversificazione delle varie specie che indica un’origine precedente.

Nel passato ci fu chi addirittura ipotizzò che non fossero rettili bensì animali che si erano evoluti separatamente da anfibi per spiegare l’assenza di forme di transizione. Oggi i paleontologi pensano che il problema sia solo nella mancanza di fossili degli antenati degli ittiosauri e di forme primitive di questi rettili.

Le specie di ittiosauri esistenti nel Giurassico inferiore mostrano già una notevole varietà all’interno di questo gruppo con dimensioni molto diverse. Tuttavia, i fossili dell’epoca disponibili non sono molti perciò ogni nuova scoperta è significativa. Per questo motivo, le circostanze dell’identificazione del Wahlisaurus massarae sono tanto più curiose.

Il paleontologo dell’Università di Manchester Dean Lomax ha esaminato l’esemplare di Wahlisaurus massarae dopo averlo visto nel corso di una visita al New Walk Museum di Leicester. Questo fossile era stato acquistato nel 1951 ma era stato trascurato per decenni. L’unico studio era stato effettuato dal dottor Robert Appleby, che purtroppo è deceduto prima di pubblicare le sue scoperte.

L’esemplare di Wahlisaurus massarae è incompleto ma ci sono abbastanza ossa per vedere le sue caratteristiche. In particolare, un osso parte del cingolo scapolare è diverso da quelli degli altri ittiosauri del Giurassico conosciuti. Secondo Dean Lomax questo ittiosauro appartiene alla famiglia Leptonectidae e la sua identificazione prova che nuove specie possono essere trovate anche riesaminando fossili presenti da tempo in musei e collezioni.



3 Comments


  1. E’ una bellissima scoperta, ma si è sicuri che questa sia una nuova specie di ittiosauro?

    Reply

    1. Le caratteristiche generali sembrano quelle di un ittiosauro. Diciamo che mi fido del paleontologo che l’ha esaminato. 😉

      Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *