Il Morelladon beltrani era un dinosauro con una vela

Alcune delle vertebre dorsali che formavano la vela del Morelladon beltrani (Immagine José Miguel Gasulla, Fernando Escaso, Iván Narváez, Francisco Ortega, José Luis Sanz)
Alcune delle vertebre dorsali che formavano la vela del Morelladon beltrani (Immagine José Miguel Gasulla, Fernando Escaso, Iván Narváez, Francisco Ortega, José Luis Sanz)

Un articolo pubblicato sulla rivista “PLOS ONE” descrive un dinosauro con una “vela” sulla schiena vissuto circa 125 milioni di anni fa nell’odierna Spagna. Il suo scheletro non è completo ma secondo il team della Universidad Nacional de Educación a Distancia (UNED) e dell’Università Autonoma di Madrid che l’hanno esaminato le sue caratteristiche sono sufficientemente distintive da creare un nuovo genere che hanno chiamato Morelladon. La specie è stata chiamata Morelladon beltrani.

Lo scheletro oggetto di questa ricerca è stato trovato in uno strato della Formazione Arcillas de Morella nel 2013. Secondo recenti analisi, l’area risale alla fine del Barremiano, un’età del Cretacico inferiore terminata circa 125 milioni di anni fa. La mancanza di varie ossa e soprattutto del cranio rende le misure approssimative, stimate attraverso confronti con dinosauri imparentati con esso, in particolare il Mantellisaurus atherfieldensis. Il Morelladon beltrani doveva essere lungo circa sei metri e alto circa due metri e mezzo per un peso attorno alla tonnellata.

Varie similitudini, anche con gli iguanodonti, hanno convinto i paleontologi che hanno esaminato il Morelladon beltrani che esso fosse un ornitopode che faceva parte del clade Styracosterna, un grande gruppo che includeva vari generi. Anche fossili di altre specie di quel clade sono stati trovati nella stessa area della Spagna, che 125 milioni di anni fa era un arcipelago di isole. I ritrovamenti di quei fossili suggeriscono che all’epoca in quell’area ci fosse una notevole varietà di dinosauri appartenenti a quel clade di dimensioni medio-grandi.

Il dottor Fernando Escaso, uno degli autori di questa ricerca, ha fatto notare che era risaputo che i dinosauri dell’area di Morella fossero simili a quelli di altri siti europei della stessa epoca ma la scoperta del Morelladon beltrani mostra una maggior diversità. Questa specie era caratterizzata da una sorta di vela sulla schiena formata dalla spina dorsale sporgente ricoperta di pelle.

Ci sono varie teorie sulla possibile funzione della vela. Forse era quella di favorire la regolazione della temperatura corporea di questi animali. Forse serviva a immagazzinare grasso durante i periodi in cui il cibo era scarso. È anche possibile che avesse un ruolo nella comunicazione tra i membri del branco di Morelladon. Sono esistiti anche altri dinosauri con una vela dorsale come ad esempio lo Spinosauro (genere Spinosaurus) e il dimetrodonte (genere Dimetrodon) e le discussioni sulla sua funzione (o funzioni) continuano.

Nel frattempo, all’inizio del 2016 a Morella hanno festeggiato la fama del Morelladon beltrani con una mostra. I paleontologi che hanno studiato i fossili di questo dinosauro hanno spiegato le loro scoperte a una folla di locali e turisti. L’amministrazione comunale ha promosso la mostra, un buon modo per incentivare il turismo che è anche utile per rendere la paleontologia interessante.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *