Da agosto Google+ Photos sparirà e rimarrà solo Google Photos

Le mie vecchie foto sono ora disponibili sul nuovo Google Photos
Le mie vecchie foto sono ora disponibili sul nuovo Google Photos

A partire dal 1 agosto Google+ Photos verrà progressivamente eliminato. Gli utenti del social network potranno invece utilizzare Google Photos (in italiano Foto), la nuova applicazione indipendente dedicata alla gestione delle fotografie. Questo cambiamento fa parte della riorganizzazione della piattaforma Google+ annunciata già nel marzo 2015 e in questo caso ha lo scopo di promuovere Photos come servizio autonomo.

Google Photos è stato lanciato nel maggio 2015 come la parte dell’ecosistema di Google per la gestione delle proprie fotografie e, nonostante il nome, anche dei propri video. È un servizio gratuito che offre spazio illimitato. Da lì gli utenti possono gestire le loro fotografie organizzandole e condividendole come preferiscono.

Com’è normale per questo tipo di servizi, Google Photos è basato sul cloud ed è disponibile via web oppure come applicazione. Di conseguenza, ogni utente può utilizzarlo con il proprio browser, soprattutto se sta usando un normale, computer, o con un’applicazione apposita se sta usando un dispositivo Android o iOS.

All’inizio di agosto, Google+ Photos cesserà di funzionare su Android e poco dopo anche su iOS e sul web. Se dall’interno di Google+ vado all’area Photos usando il menu del social network vengo già rimandato al nuovo Google Photos con un avviso della sostituzione. Il nuovo servizio è anche disponibile tra le Google Apps. Io lo uso via web da PC, per quanto riguarda Android e iOS ho letto che viene consigliato di scaricare le nuove applicazioni per passare alla versione autonoma di Photos.

Secondo i progetti di Google, alla versione indipendente di Photos verranno aggiunte nuove funzioni. È uno dei motivi che hanno spinto Google a separare questo servizio dal suo social network. Certo, ci sono anche precisi motivi di marketing perché Google+ è sempre al centro di controversie tra chi lo ama e chi non lo utilizza proprio perciò per l’azienda è più facile promuovere servizi separati.

A questo punto, per chi usa Google+ sarà possibile continuare a condividere le proprie foto e i propri video, semplicemente certe operazioni verranno gestire tramite il nuovo Google Photos. Chi invece non vuole usare il social network ora potrà usare solo Google Photos. Insomma, la soluzione perfetta per tutti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *