Boston Dynamics, posseduta da Google, presenta il robot Atlas Unplugged

Atlas Unplugged (Foto cortesia DARPA. Tutti i diritti riservati)
Atlas Unplugged (Foto cortesia DARPA. Tutti i diritti riservati)

Boston Dynamics, l’azienda costruttrice di robot acquistata da Google alla fine del 2013, ha presentato una nuova versione del suo modello Atlas. Esso parteciperà alla DARPA Robotics Challenge (DRC), una competizione tra robot che si terrà tra il 5 e il 6 giugno 2015. La nuova versione di Atlas è senza fili e per questo motivo è stata chiamata Atlas Unplugged per rispondere alle nuove richieste della DARPA (Defense Advanced Research Projects Agency) per la fase finale della sua competizione.

L’uso di una batteria a ioni di litio da 3,7 Kwh per alimentare Atlas Unplugged è la novità più evidente ma molte altre parti “anatomiche” di questo robot sono state modificate per aumentarne l’autonomia ma anche le possibilità di movimento. Alla fine, questo robot alto 1,88 m e pesante poco più di un quintale e mezzo ha mantenuto solo la parte inferiore delle gambe della versione precedente.

Braccia e spalle di Atlas sono state riposizionate in modo da permettergli di avere maggior spazio di lavoro di fronte al robot. Ora Atlas può anche vedere le proprie mani in movimento e ciò permette ai suoi operatori di ricevere una maggior quantità di dati mentre le sta utilizzando.

I polsi hanno ora una maggior libertà di movimento. Ciò permetterà ad Atlas di compiere operazioni come l’apertura di una porta semplicemente ruotando un polso invece che muovendo l’intero braccio. Gli avambracci sono anche dotato di nuovi attuatori elettrici che danno maggior potenza, destrezza e migliora anche la percezione della forza. Altri attuatori di dimensioni diverse sono stati installati nell’anca, nelle ginocchia e nella schiena di Atlas per fornirgli maggior forza.

I team che useranno Atlas Unplugged nella DRC potranno differenziarsi non solo per la strategia della competizione ma anche con il software e l’interfaccia di controllo. Essi potranno operare sui tre computer di bordo che permettono di pianificare le operazioni del robot comunicando con esso tramite un router wireless.

Nel corso della DRC, i robot dovranno affrontare varie operazioni che simulano condizioni pericolose per gli esseri umani. Atlas Unplugged dovrà essere pronto per compiere operazioni di soccorso in ambienti costruiti per gli esseri umani dove però ci possono essere edifici in parte distrutti e quindi con ulteriori ostacoli.

Ufficialmente, lo scopo è solo di creare robot in grado di di intervenire in luoghi in cui è avvenuto un disastro naturale o un evento come un incidente in una centrale nucleare. Tuttavia, la DARPA è un’agenzia del Dipartimento della Difesa americano perciò molti si chiedono che applicazioni avranno le tecnologie robotiche sviluppate. Ci si chiede anche quali siano i piani di Google per Atlas e le varie tecnologie sviluppate da Boston Dynamics e delle altre start-up nel campo della robotica acquistate negli ultimi anni dall’azienda.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *