Il CERN apre il portale Open Data per rendere disponibili i dati del Large Hadron Collider

Home page del portale Open Data del CERN
Home page del portale Open Data del CERN

Il CERN ha annunciato l’apertura del portale Open Data. Si tratta di un nuovo sito web che fa parte dell’infrastruttura informatica dell’organizzazione dove i dati prodotti dagli esperimenti al Large Hadron Collider verranno resi liberamente accessibili da chiunque. Molti dati degli esperimenti ALICE, ATLAS, CMS e LHCb del CERN saranno messi a disposizione e tra essi ci sono quelli che hanno portato alla conferma dell’esistenza del bosone di Higgs.

Il direttore generale del CERN Rolf Heuer ha dichiarato che il lancio del portale Open Data è un passo importante per l’organizzazione. I dati di LHC sono tra i beni più importanti degli esperimenti di LHC e oggi cominciano a essere condivisi in maniera aperta con il mondo. Heuer ha detto di sperare che questo portale supporterà e ispirerà la comunità di ricerca globale, inclusi gli studenti e i cittadini interessati alla scienza.

Il portale Open Data è stato realizzato seguendo i principi di apertura che fanno parte della convenzione ratificata al momento della fondazione del CERN. Tutte le pubblicazioni connesse a LHC sono libere per tutti di leggerle e riutilizzarle. Ricordiamo sempre che il CERN è l’organizzazione che ha creato il world wide web e l’ha rilasciato al mondo in maniera libera e gratuita.

I primi dati rilasciati sono quelli dell’esperimento CMS e risalgono al 2010, nel corso della prima fase dei lavori di LHC. Questi dati sono ora pubblicamente disponibili sul portale Open Data. È anche disponibile un software open source per leggere e analizzare questi dati assieme alla relativa documentazione.

Lo scopo primario del portale Open Data è la diffusione dei dati per rendere più facile la ricerca scientifica da parte delle organizzazioni interessate. Anche il progetto world wide web venne creato per diffondere in maniera migliore la conoscenza tra gli scienziati.

Questo nuovo portale potrà essere utile anche a scopo didattico. I dati sono molto complessi ma sono stati processati in un formato adatto ad applicazioni semplici. In questo modo, essi sono utilizzabili anche da studenti per entrare progressivamente nel campo della fisica.

Il portale Open Data è costruito sul software open source Invenio Digital Library, lo stesso di altri strumenti e iniziative Open Science del CERN. Questa nuova iniziativa porta lo stato dell’arte della scienza a tutti nella forma più appropriata: libera e disponibile per chiunque.



2 Comments


  1. Ciaoooo
    Wauuuu interessantissimo questo post
    Grazie mille per l’info!
    Bacione
    La Fra

    Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *