Doctor Who – The Happiness Patrol

Doctor Who - The Happiness Patrol
Doctor Who – The Happiness Patrol

“The Happiness Patrol” è un’avventura della venticinquesima stagione della serie classica di “Doctor Who” trasmessa nel 1988. Segue “Remembrance of the Daleks” ed è composta da tre parti, scritta da Graeme Curry e diretta da Chris Clough.

La storia

Il Settimo Dottore (Sylvester McCoy) ed Ace (Sophie Aldred) arrivano su Terra Alpha, un pianeta dove tutti sono felici. Dovunque è possibile sentire musiche allegre e la gente indossa vestiti con colori sgargianti. È però molto facile rendersi conto che dietro l’apparenza di felicità c’è un corpo di polizia e agenti segreti che vigilano e puniscono chiunque manifesti emozioni negative.

Il Dottore ed Ace vengono trattenuti nella Zona d’Attesa perché su Terra Alpha non esistono prigioni e scoprono che le persone accusate di diffondere infelicità spariscono misteriosamente. Il Dottore deve affrontare il regime di felicità imposta dalla leader Helen A e il Kandy Man, uno dei suoi più stretti collaboratori.

Extra

Questo DVD contiene una buona quantità di extra. Sono presenti contenuti tipici come i sottotitoli della produzione, i Radio Time Listings, un promo dei DVD di “Doctor Who” pubblicati prossimamente e una galleria di immagini tratte da quest’avventura.

Sono presenti nella traccia audio alternativa commenti all’avventura da parte della protagonista Sophie Aldred, dell’autore Graeme Curry, del regista Chris Clough, dello script editor Andrew Cartmel e del compositore Dominic Glynn moderati da Toby Hadoke.

Happiness Will Prevail. Un documentario di circa 24 minuti sulla creazione della storia di “The Happiness Patrol”.

Deleted and Extended Scenes. Una serie di scene tagliate in parte o completamente dalla versione finale. Si tratta di oltre 23 minuti di materiale a dimostrazione di quanto sia stato tagliato in fase di montaggio.

When Worlds Collide. Un documentario di 46 minuti sul rapporto tra “Doctor Who” e politica. Un’interessante analisi dei contenuti politici presenti in parecchie avventure della serie.

Isolated Score. L’opzione per ascoltare la colonna sonora composta da Dominic Glynn in una traccia audio separata.

[ad name=”eBayDWIt300″]

Lo scrittore Graeme Curry aveva vinto un concorso per sceneggiatori e gli venne consigliato di inviare la sua opera a qualche script editor. Tra essi c’era Andrew Cartmel, che lo invitò a proporre qualche idea per “Doctor Who” e dopo qualche tempo Curry propose una storia ambientata su un pianeta dove essere infelici era illegale. Cartmel la approvò e assieme i due svilupparono un’avventura che incluse una satira sul governo guidato da Margaret Thatcher.

“The Happiness Patrol” fu l’ultima avventura della venticinquesima stagione di “Doctor Who” ad essere prodotta e il budget era limitato anche per gli standard della serie classica. Le riprese vennero effettuate tutte in studio in set che riproducevano in maniera assai poco convincente la colonia di Terra Alpha.

Considerando il tema di quest’avventura, il fatto che l’ambiente sembri falso può anche avere senso ma è puramente casuale e per il regista Chris Clough non fu facile effettuare riprese di qualità. Per dare un tono noir alla storia aveva anche proposto di girarla in bianco e nero ma il produttore John Nathan-Turner bocciò l’idea.

Un altro grosso problema nella produzione di “The Happiness Patrol” fu che il materiale girato era decisamente eccessivo e parecchi tagli dovettero essere effettuati in fase di montaggio. In vari momenti, ciò spezza il flusso narrativo della storia e di certe scene viene mostrato solo una sorta di riassunto. In retrospettiva, sarebbe stato meglio lasciare fuori dalla trama la parte relativa ai nativi del pianeta Terra Alpha, che alla fine risulta inutile.

Nonostante questi difetti, “The Happiness Patrol” propone una graffiante storia sull’ipocrisia e sulla superficialità. Su Terra Alpha l’importante è mostrare felicità ed è irrilevante cosa ci sia dietro quella facciata. L’apparenza eccessiva delle ronde che vegliano sulla felicità della colonia è il simbolo del regime. Certo, queste guardiane della felicità sono decisamente sopra le righe ma rappresentano perfettamente un mondo in cui il governo stabilisce che tutto va bene anche quando la realtà è opposta.

L’attrice Sheila Hancock interpreta la leader Helen A usando i manierismi di Margaret Thatcher e questo fu uno dei punti di controversia per “The Happiness Patrol” perché focalizzava la satira sul governo conservatore britannico. A tanti anni di distanza è facile guardare quest’avventura senza riconoscere la parodia della Thatcher ma secondo me questo contribuisce a migliorarne il giudizio perché è possibile vedervi diversi governi con tendenze autoritarie nascoste dietro una facciata amichevole verso i cittadini.

Complessivamente, penso che “The Happiness Patrol” sia un’avventura abbastanza buona ma capisco perché una parte dei fan di “Doctor Who” la odi. La storia ha un potenziale che secondo me non è stato realizzato adeguatamente e per questo motivo ci sono fan che ne hanno un’opinione negativa. Il DVD è secondo me un buon prodotto con extra di qualità elevata decisamente orientati ai fan della serie.

Questo DVD fa parte del cofanetto “Ace Adventures”, disponibile su Amazon Italia e Amazon UK. Le due avventure contenute non sono memorabili ma gli extra sono davvero buoni perciò può essere un acquisto interessante per i fan di “Doctor Who”, magari quando è in offerta speciale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *