Luis Alvarez nacque 100 anni fa

Luis Alvarez celebra l'assegnazione del Premio Nobel per la Fisica
Luis Alvarez celebra l'assegnazione del Premio Nobel per la Fisica

Luis Walter Alvarez nacque il 13 giugno 1911 a San Francisco, in California.

 

Luis Alvarez studiò all’Università di Chicago, dove ottenne il Bachelor of Science nel 1932, il Master of Science nel 1934 e il Dottorato (Ph.D) nel 1936.

Le prime ricerche di Luis Alvarez furono nel campo degli elementi radioattivi e già nel 1932 costruì un contatore Geiger da utilizzare come telescopio per rilevare i raggi cosmici.

Nel corso della II Guerra Mondiale Luis Alvarez lavorò soprattutto nel campo dei radar, realizzando vari apparecchi innovativi: il più celebre è il sistema Ground Controlled Approach che permette ad un operatore a terra di guidare l’atterraggio di un aeroplano. Per quest’invenzione, utilizzata per moltissimi anni e in alcuni paesi usata ancor’oggi, Alvarez venne insignito del Collier Trophy, il più prestigioso premio nel campo dell’aviazione.

Negli ultimi anni della II Guerra Mondiale Luis Alvarez lavorò al programma nucleare americano con Enrico Fermi e Robert Oppenheimer, anche per spiare eventuali progressi dei tedeschi in quel campo.

Dopo la fine della guerra Luis Alvarez divenne professore all’Università della California a Berkeley dove sviluppò nuove idee per migliorare gli acceleratori di particelle ma anche su altri tipi di apparecchiature per le ricerche nel campo della fisica.

Le ricerche di Luis Alvarez portarono allo sviluppo di nuovi strumenti grazie ai quali fu possibile fotografare interazioni tra particelle, misurare ed analizzare tali interazioni e scoprire intere nuove famiglie di particelle e stati di risonanza. Fu per questo lavoro che Alvarez ricevette il Premio Nobel per la fisica nel 1968.

Luis Alvarez applicò la sua ingegnosità anche al campo dell’archeologia ideando un sistema di analisi dei raggi cosmici che permise di identificare camere nascoste nelle piramidi egizie.



Dopo l’assassinio di John Kennedy vennero pubblicate varie immagini tratte dal filmato girato da Abraham Zapruder e Luis Alvarez applicò le sue conoscenze di ottica e fotoanalisi per stabilire la coerenza del filmato con la possibilità che il solo Lee Oswald avesse sparato al presidente.

Curiosamente Luis Alvarez divenne celebre in tutto il mondo per un lavoro compiuto assieme a suo figlio, il geologo Walter Alvarez, sull’estinzione dei dinosauri. Nel corso di una ricerca in Italia sullo strato geologico che segnava il confine tra Cretaceo e Terziario, Walter Alvarez trovò una concentrazione di iridio molto superiore a quella normale.

Luis Alvarez suggerì che l’iridio potesse provenire da un asteroide o da una cometa, dove può essere presente in quantità maggiori. Il fatto che tale elemento venne trovato in altri paesi nello stesso strato geologico portò gli Alvarez a concepire la teoria dell’estinzione dei dinosauri a causa dell’impatto di un asteroide. Inizialmente quella teoria provocò un dibattito molto acceso tra gli scienziati ma oggi è diventata quella più accettata.

Luis Alvarez morì il 1 settembre 1988. Nel corso della sua vita fu sposato due volte ed ebbe due figli da ognuna delle mogli.

Luis Alvarez fu un fisico brillante capace non solo di ricerche teoriche ma anche di creare strumenti per la ricerca portando a grandi progressi in vari campi delle scienze.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *