Un penalty game per Ana Ivanovic

Ana Ivanovic
Ana Ivanovic a Stoccarda

Qualcosa di curioso è successo oggi nel torneo WTA di tennis di Linz nell’incontro di secondo turno tra Ana Ivanovic (foto ©Henry Weidemann) e Barbora Zahlavova Strycova: dopo il primo game la serba si è sentita un po’ male e ha chiesto al giudice di sedia di andare in bagno ma al ritorno si è ritrovata punita con un penalty game.

A quanto pare la Ivanovic ha fatto notare al giudice che aveva proprio bisogno di uscire e ha pensato di aver ricevuto il permesso ma a quanto pare invece il giudice di sedia voleva che lei attendesse perciò l’uscita è stata considerata una violazione del tempo limite per riprendere il gioco e la serba è stata penalizzata di un punto per ogni 20 secondi di violazione per un totale di quattro punti che hanno formato un game.

Per fortuna il malessere di Ana Ivanovic era evidentemente passeggero e la serba ha vinto il match 6-3 6-2 per cui la penalità subita non ha pesato e successivamente la serba ha attribuito il tutto ad un problema di cattiva comunicazione senza polemizzare.

Lascia un po’ perplessi il comportamento del giudice di sedia: quando ha visto che la Ivanovic stava uscendo poteva chiamarla indietro e avvertirla che se non voleva attendere sarebbe stata penalizzata. Forse era anche possibile concederle un time-out per motivi medici se c’era un malessere: durante la stagione si vedono time-out chiamati con le scuse più strane mentre in questo caso è evidente che Ana Ivanovic non aveva alcun altro motivo per uscire, è quindi bizarro che le siano stati attribuiti dei punti di penalità per un malessere reale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *